La mozione di Sondrio Civica: «No al tiro con l'arco nel campo da calcio di Mossini, si faccia un centro polifunzionale»

Presentata una mozione. L'idea della lista civica: «Già nel 2019 presentata all'Amministrazione una proposta preliminare con planimetrie, render e stime di costi per un centro polifunzionale con campo da calcio a 7, basket/volley, tennis, palestra arrampicata e pista atletica»

Il rendering proposto da Sondrio Civica all'Amministrazione comunale di Sondrio

Sport come luogo di socializzazione e rilancio dei territori. È in questa ottica che la lista Sondrio Civica ha presentato nei giorni scorsi una mozione per invitare la Giunta Scaramellini a riqualificare uno dei campi sportivi rimasti in stato di abbandono nel territorio comunale del capoluogo valtellinese, ovvero il campo sportivo della frazione alta di Mossini.

«Già nell’estate 2019, in un’ottica di opposizione costruttiva, avevamo portato all'attuale Amministrazione un progetto preliminare con planimetrie corredate di render e stime di costi divisi in lotti funzionali per invitare alla riflessione circa la creazione di un centro polifunzionale munito nella sua completezza di campo da calcio a 7 giocatori, campi basket/volley, tennis, palestra arrampicata e pista atletica» spiegano i rappresentanti di Sondrio Civica.

«Purtroppo, sebbene tale idea sia stata accolta positivamente dall’attuale Amministrazione e che la stessa, in occasione di incontri pubblici in frazione, si era espressa a favore della riqualificazione dell’area, siamo venuti a conoscenza della firma di una convenzione con una nuova società di tiro con l’arco per l’utilizzo del campo sportivo fino al 31/12/2025. Tale scelta non è a nostro avviso condivisibile a fronte del fatto che ci sia già un campo, quello di Ponchiera, utilizzato per la disciplina del tiro con l’arco. Ci si chiede quindi come si possa attuare una scelta di questo tipo, privando ulteriormente gli abitanti di spazi utilizzabili diversamente» lamentano i consiglieri comunali di minoranza.

Lo stesso campo da calcio di Mossini «era stato interessato da lavorazioni importanti tra il 2000 ed il 2010, con un esborso economico sostanzioso, con il rifacimento del fondo del terreno di gioco, delle reti di protezione, degli spogliatoi e della centrale termica, ma che si trovano in stato di parziale abbandono da diversi anni.  Ci sembra quindi corretto prevedere un utilizzo che possa avere una valenza sociale migliore con la possibilità di utilizzo per un numero maggiore di persone e allo stesso tempo che possa creare un centro di aggregazione al momento mancante nelle due frazioni. Non da sottovalutare l’impatto che si potrebbe avere con la nuova passerella, la vicinanza con la stessa e con i sentieri potrebbero rendere l’opera ancora più appetibile» proseguono Simone Del Marco, Luca Zambon e Andrea Zoia.

«La possibilità di poter accedere a bandi e finanziamenti specifici dovrebbe quindi essere valutata per poter procedere celermente al completamento di un campo sportivo che da troppi anni aspetta di essere completato, chiediamo quindi che l’attuale amministrazione si impegni nel completamento nell’opera nella certezza che un’iniziativa del genere avrebbe valenza in ambito sportivo, turistico, commerciale e soprattutto sociale» concludono gli amministratori.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano e Lombardia, ecco l'elenco delle attività e dei negozi aperti e quelli chiusi in zona rossa

  • Sondrio in lutto per la morte di Stefania Barcio

  • Covid, un nuovo focolaio nel reparto di Neurologia dell'ospedale di Sondrio

  • Tir carico di fieno prende fuoco in strada, attimi di panico sulla nuova SS38. Traffico deviato

  • Chiavenna, trovato nel giardino di una casa il corpo senza vita della signora Paolina Gadola

  • Corruzione e truffa aggravata, nei guai ex primario del Morelli di Sondalo

Torna su
SondrioToday è in caricamento