rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Classico senza tempo

Il Balletto di Milano porta a Sondrio "Lo schiaccianoci"

Appuntamento domani alle 17 sul palco del Teatro Sociale

Un gradito ritorno a Sondrio per il Balletto di Milano, atteso al Teatro Sociale domani, domenica 8 gennaio con "Lo Schiaccianoci". L'appuntamento con il balletto in due atti su musiche di P.I. Tchaikovsky con la coreografia di Federico Veratti, la scenografia di Marco Pesta e i costumi di Atelier Bianchi Milano è fissato per le 17.

Per informazioni e prenotazioni dei biglietti è possibile scrivere all'indirizzo email biglietteria@ballettodimilano.com oppure il sito www.ticketone.it. Il costo del biglietto è di 15 euro.

Lo spettacolo

Lo Schiaccianoci è magico, incanta il pubblico da sempre ed è il balletto natalizio per eccellenza, ma la produzione del Balletto di Milano è anche qualcosa di più. Realizzato nello stile che contraddistingue la nota compagnia milanese e considerato una delle più belle versioni del celebre balletto tutta made in Italy, è uno Schiaccianoci in cui, non solo si ritrova quanto ci si aspetta, dall'albero di Natale, ai topi e soldatini, alle tanto attese danzatrici in punta e tutù, ma si è condotti in un’atmosfera fiabesca di straordinaria eleganza che ha conquistato tante platee nel mondo. Non il consueto ballettone, ma una favola dal gusto attuale che riesce comunque a far sognare.  

Bellissima la mise en sce?ne di Marco Pesta, dallo stile anni '20 dai toni pastello del salone della festa natalizia dove domina luccicante l’albero di Natale, all’onirica atmosfera dei fiocchi di neve, all’esplosione di colori per le danze del divertissement e del celeberrimo Valzer dei Fiori. Appaiono abbaglianti la Fata Confetto e il Principe, impegnati in una coreografia ricca di virtuosismi che ne sottolinea la bravura.

A condurre la vicenda l’eccentrico Drosselmeyer magistralmente interpretato dal principal della Compagnia Alessandro Orlando; Carlotta De Mattei e Etienne Poletti vestono i panni della Fata Confetto e del Principe, mentre Annarita Maestri quelli di Clara. Il divertissement del secondo atto vede impegnati Alessia Sasso e Davide Mercoledisanto nella danza araba, Giusy Villarà e Mattia Imperatore nella spagnola, Martina Marini e Iroki Inokuchi nella russa, Paloma Bonnin e Emanuel Ippolito nella cinese, Amanda Rose, Gioia Pierini e Alberto Viggiano nella Pastorale.

Il Balletto di Milano

Ambasciatore della danza italiana con i suoi straordinari spettacoli nel mondo, il Balletto di Milano è considerato tra le migliori compagnie di danza italiane. Fondato da Aldo Masella e Renata Bestetti nel 1980, dal 1998 è diretto da Carlo Pesta e nel corso della sua storia ha collaborato con grandi artisti e coreografi di fama internazionale. Vanta un nucleo stabile di danzatori accuratamente selezionati che provengono dalle migliori scuole e accademie ibnternazionali e un ampio ed esclusivo repertorio di produzioni neoclassiche e contemporanee.

In Italia collabora con tutti i più prestigiosi teatri, fondazioni liriche e festival dove riscuote sempre un grande successo di pubblico e critica unanime. Il Balletto di Milano è stata la prima compagnia italiana ad esibirsi al Teatro Bolshoi di Mosca ed è acclamato anche sui prestigiosi palcoscenici di Inghilterra, Irlanda, Svizzera, Spagna, Francia, Germania, Marocco, Egitto, Russia, Estonia, Lituania, Lettonia, Norvegia. L’attività del Balletto di Milano è riconosciuta e sostenuta dal Ministero della Cultura, Regione Lombardia e Comune di Milano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Balletto di Milano porta a Sondrio "Lo schiaccianoci"

SondrioToday è in caricamento