rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Archistar giapponese Kazuyo Sejima

Quattro impianti di risalita e 3 rifugi: così cambierà il Passo del Tonale

Un intervento da oltre 60 milioni di euro per migliorare il comprensorio sciistico Pontedilegno-Tonale

Il comprensorio sciistico Pontedilegno-Tonale pensa in grande: vale più di 60 milioni di euro l'intervento di ampliamento del demanio sciabile con il progetto "Cima Sorti-Tonale occidentale", che prevede a pieno regime la realizzazione di quattro nuovi impianti di risalita e 3 rifugi. La progettazione dell'intervento sarà affidata alla archistar giapponese Kazuyo Sejima e al suo studio Sanaa, che si è già occupato in Italia del nuovo campus dell'università Bocconi di Milano e, all'estero, del Glass Pavillion del Toledo Museum of Art in Ohio, Stati Uniti, del Louvre-Lens di Lens (Francia), della Inujima Art House di Okayama (Giappone) e, ancora in Francia, della ristrutturazione de La Samaritaine, Parigi.

L'incarico è stato annunciato in occasione dell'assemblea dei soci della Sit spa, la Società Impianti Turistici che si occupa appunto della gestione del comprensorio bresciano: il bilancio d'esercizio 2022 si è chiuso con un utile record, anche grazie ai fondi Covid, pari a 4,649 milioni di euro. Tali utili sono stati destinati per circa 3,812 milioni a copertura della perdita nell'esercizio precedente (2021), per 232mila a riserva legale, per 605mila a riserva straordinaria. Il fatturato supera i 15 milioni di euro.

I dettagli del maxi-progetto

L'intervento di ampliamento del demanio sciabile è già in parte finanziato (dalla fine del 2021) da Regione Lombardia, con oltre 25 milioni di euro: questi fondi saranno dirottati per realizzare le nuove cabinovie "Stazione dei Vigili-Malga-Serodine-Bleis" e "Bleis-Monte Tonale Occidentale", oltre a nuove piste per oltre 10 km, sovrappassi dedicati, un impianto di innevamento con bacino artificiale lago Bleis e relative sale pompe. Oltre a tali opere, saranno realizzate anche la nuova funicolare "Passo Tonale", la copertura della stazione di arrivo della cabinovia "Colonia Vigili-Passo Tonale" e tre nuovi rifugi a sostegno e integrazione delle attività sportive, nonché punto di appoggio e ristoro per gli sciatori.

Nel piano di investimenti sono confermati anche gli interventi per le terme di Ponte di Legno, opera da oltre 30 milioni di euro, e per la nuova "fattoria dei sapori", con animali e prodotti tipici e funzione didattica che dovrebbe costare tra i 5 e i 6 milioni di euro e che verrà realizzata in Val Sozzine. L'obiettivo è arrivare pronti, anzi prontissimi per le Olimpiadi invernali del 2026.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro impianti di risalita e 3 rifugi: così cambierà il Passo del Tonale

SondrioToday è in caricamento