Coronavirus, l'azienda dell'Alta Valle che ha offerto 150 test sierologici a lavoratori e familiari

Il Gruppo Futura di Valdidentro ha deciso di tutelare e dire "grazie" a tutti i suoi collaboratori. L'intervista ai titolari

Il voler dare pubblico annuncio di questa notizia non vuol essere un momento di autocelebrazione, ma una “grazie” che possa giungere a chi, in questi anni, ha contribuito a rendere grande un Gruppo storicamente presente in Valdidentro, in Alta Valtellina. Con questo obiettivo Gruppo Futura, leader nel settore immobiliare, turistico e delle costruzioni, nei giorni scorsi, ha effettuato, presso le proprie sedi, a titolo gratuito, 150 test sierologici a maestranze, familiari, collaboratori e consulenti.

Gli esami sono stati effettuati, nel rispetto delle regole di sicurezza, mediante prelievo endovenoso da uno dei pochi laboratori accreditati, pionieri in questi giorni di grande confusione rispetto al controverso tema dei test sierologici. Ecco cosa ha spinto i titolari del Gruppo Futura a compiere questo passo.

Perché assumersi tale responsabilità e non aspettare?
«Siamo felici di averlo fatto e siamo orgogliosi di essere stati i primi in Valtellina ad offrire questa opportunità ai nostri collaboratori e ai loro familiari. Perché aspettare che il buon esempio arrivi sempre da qualcun altro, perché non gettare il cuore oltre l’ostacolo, ci siamo chiesti. La risposta è quanto mai ovvia. Siamo convinti che ciascuno di noi, soprattutto in momenti così drammatici, sia chiamato, per quel che può ed è nelle sue forze, a prendersi cura del prossimo. Non è un atto di coraggio il nostro ma di doverosa responsabilità. Riteniamo, infatti, che questo sia un contributo fondamentale per il miglioramento della consapevolezza collettiva rispetto alla drammatica situazione che tutti stiamo vivendo».

Una goccia nell’oceano?
«No, speriamo di no. Ci auguriamo che anche altri si impegnino a seguire il nostro esempio di concretezza, serietà e amore per il nostro territorio e le sue genti. Mai come ora servono atti concreti che dimostrino come il perseguimento del bene comune sia, per molti aspetti, nelle mani di ciascuno di noi».

Come hanno accolto i vostri collaboratori questa iniziativa?
«Bene. Tutti hanno aderito di buon grado al nostro invito. Questo non solo ci gratifica ma ci ripaga degli sforzi affrontati per essere andati contro corrente».

Quando avrete l’esito dei test?
«A giorni dovrebbero arrivare gli esiti dei test e l’auspicio è che siano tutti negativi. Speriamo!»

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come avete trascorso questi due mesi e quali ripercussioni ha vissuto e sta vivendo il vostro settore?
«Dal 4 maggio siamo di nuovo operativi. Nel corso delle settimane di lockdown i dipendenti dei reparti amministrativi hanno lavorato da casa, mentre per le maestranze impegnate nel cantieri abbiamo attivato la cassa integrazione. Riteniamo che, con cautela e nel massimo rispetto delle norme di sicurezza, si debba ripartire per poter tutelare i nostri dipendenti e per poter dare nuova speranza alla nostra Terra». 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in Svizzera, scosse percepite anche in provincia di Sondrio

  • Giro d'Italia, dopo la partenza da Morbegno i ciclisti protestano per pioggia e freddo: tappa accorciata

  • Svizzera, neve e buio coprono i massi caduti sui binari: treno deraglia

  • Cosio Valtellino, grave bambino di 7 anni investito sulla vecchia statale

  • Ammutinamento dei ciclisti al Giro, il direttore di corsa Vegni: «Figuraccia, qualcuno pagherà»

  • Coronavirus, al Morelli di Sondalo la situazione si fa seria

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento