Coronavirus

L'ottimismo di Fontana: «La zona bianca si avvicina e finalmente potremo anticipare l'abolizione del coprifuoco»

Se tutto dovesse andare per il meglio la zona bianca scatterebbe il 14 giugno

"Da oggi ristoranti e bar possono ospitare i clienti anche all'interno, sia a pranzo che a cena. I dati della Lombardia confermano la discesa dei contagi. La fascia bianca si avvicina e finalmente potremo anticipare anche l'abolizione del coprifuoco". Lo ha scritto su Facebook il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, nella mattinata di martedì 1° giugno.

I numeri da zona bianca, tuttavia, ci sarebbero già: la settimana scorsa l'incidenza di casi positivi per 100mila abitanti era scesa a 48, al di sotto del limite minimo dei 50 stabilito dal governo. Se la Lombardia confermerà i dati per i prossimi due report (4 e 11 giugno) la zona bianca scatterà lunedì 14 giugno. Per il momento non ci sono segnali che lasciano presagire un repentino cambio di rotta, anzi. La curva dei contagi continua a calare giorno dopo giorno e lo stesso sta accadendo anche con la curva delle ospedalizzazioni. Attualmente nelle strutture sanitarie lombarde ci sono 1.285 pazienti affetti da covid: 1.051 nei reparti ordinari, 234 in terapia intensiva (è il dato più basso dal 17 ottobre 2020).

Cosa cambia in zona bianca

In zona bianca non ci sono praticamente più divieti, se non le norme di comportamento anti contagio, come il rispetto della distanza e l'obbligo di indossare la mascherina. Dal 14, poi, cadrebbe anche il coprifuoco - che comunque sarà cancellato per tutti dal 21 giugno - con i locali che potrebbero così stare aperti senza più limiti orari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ottimismo di Fontana: «La zona bianca si avvicina e finalmente potremo anticipare l'abolizione del coprifuoco»

SondrioToday è in caricamento