menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto ANSA di Cesare Abbate

Foto ANSA di Cesare Abbate

Coronavirus, i tamponi in auto funzionano: 186 in una sola giornata in provincia di Sondrio

La novità: tra pochi giorni i test verranno processati dal laboratorio di analisi dell'Asst di Sondrio

In pronvicia di Sondrio si registra il continuo aumento dei tamponi covid-19 effettuati: 186 soltanto nella giornata di giovedì 9 aprile 2020. Un risultato ottenuto grazie alla nuova organizzazione approntata dall'Asst per far fronte alle necessità di controllare le persone guarite e quelle poste in quarantena obbligatoria, oltre a nuovi sintomatici e agli operatori sociosanitari.

L'Asst opera attraverso gli ambulatori mobili, nei gazebo allestiti all'esterno dei Presidi territoriali di Sondrio, Bormio, Morbegno, Chiavenna e Dongo, utilizzando il sistema "drive through".

Come funziona

I pazienti automuniti e nelle condizioni di muoversi raggiungono l'ambulatorio mobile nel giorno e all'ora stabiliti per essere sottoposti al tampone: una procedura semplice e veloce della durata di pochi minuti che le infermiere eseguono attraverso il finestrino dell'auto. Una ventina circa al mattino, generalmente tra le 9 e le 12, e altrettanti al pomeriggio, a partire dalle 14, da lunedì a sabato.

Sono autorizzate a presentarsi soltanto le persone convocate dall'Ufficio prenotazione tamponi nel giorno e all'ora indicati, avendo cura di essere puntuali.

A Tirano le persone vengono sottoposte a tampone all'interno del Presidio territoriale, in attesa che venga allestito lo spazio esterno. I pazienti che non sono in grado di muoversi, residenti in tutta la provincia, vengono raggiunti nelle loro abitazioni. 

Capacità di analisi limitate

Mentre è aumentata notevolmente la capacità di eseguire i tamponi, rimangono le criticità legate alle analisi che, attualmente, vengono effettuate in laboratori specializzati di fuori provincia, pochi e tutti oberati di lavoro.

Il laboratorio di analisi dell'Asst di Sondrio, diretto dal dottor Antonio Croce, in questi giorni si è dotato della strumentazione necessaria, ha completato la formazione dei tecnici ed è in attesa di ricevere i reagenti, elementi indispensabili, divenuti difficili da reperire sul mercato da quanto è iniziata l'emergenza sanitaria.

Entro la fine della settimana prossima le analisi si effettueranno nel capoluogo valtellinese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento