rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Tenere alta l'attenzione

Il covid è ancora un pericolo: mascherine raccomandate in Rsa e ospedali

L'assessore al welfare Guido Bertolaso ha diffuso una circolare alle strutture sanitarie: "Utili a tutelare i fragili"

Un nemico "invisibile" con il quale ormai abbiamo imparato a convivere, ma che per alcuni soggetti particolarmente fragili rappresenta ancora un grande rischio. Per questo l'assessore regionale al welfare Guido Bertolaso ammonisce sulla necessità di tenere ancora alta la guardia contro il covid-19, specie in presenza proprio di persone a rischio e, in tal senso, ha diramato una circolare alle strutture sanitarie raccomandando di adottare la mascherina anche dove non sia obbligatoria, per esempio negli ospedali in presenza di soggetti fragili e nelle Rsa.

“Il covid - ha dichiarato Bertolaso - fortunatamente grazie ai vaccini e ai passi avanti delle cure ora convive con noi senza provocare i danni dei primi anni di pandemia. Sappiamo bene però che per alcune categorie di pazienti, come gli immunodepressi e i fragili, può ancora costituire un pericolo di vita. Per questo motivo abbiamo appena inviato una circolare ad Ats, Asst e Irccs lombardi. Il documento prevede un’azione mirata a proteggerli quando si trovino all’interno delle strutture ospedaliere e residenziali socio-sanitarie”.

Bertolaso ha aggiunto: “Ricordiamo tutte le azioni da intraprendere per quanto riguarda l’effettuazione dei tamponi prima di ricoveri. Così come i trasferimenti tra reparti di ospedali o in RSA e RSD. Una particolare attenzione l’abbiamo posta sull’utilizzo della mascherina che, con l’avvicinarsi della stagione autunnale ed invernale, raccomandiamo venga indossata anche dove non obbligatoria. Soprattutto pronto soccorso e negli ambulatori dedicati a pazienti fragili".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il covid è ancora un pericolo: mascherine raccomandate in Rsa e ospedali

SondrioToday è in caricamento