Coronavirus, STPS dona 30mila euro all'ospedale di Sondrio

Il Consiglio di Amministrazione, visto il forte radicamento di STPS sul territorio, ha pensato ad un gesto concreto

In un momento difficile per tutta la provincia di Sondrio a causa dell’emergenza sanitaria causata da Covid-19, STPS (Società Trasporti Pubblici di Sondrio S.p.A) ha deciso di scendere in campo e aderire alla campagna AIUTIAMOCI aperta dall’ASST Valtellina e Alto Lago a favore degli ospedali valtellinesi che in questo momento stanno combattendo l’emergenza coronavirus.

«Ci sembra giusto fornire un sostegno materiale, oltre che naturalmente morale, alla struttura sanitaria del territorio che in questi giorni è costantemente in prima fila nella lotta al Coronavirus».

STPS è stata costituita per volontà degli Enti Pubblici Locali della Provincia di Sondrio nel 1976 e da allora si occupa di garantire il trasporto pubblico di persone nella media e bassa valle, oltre a svolgere i servizi sostituitivi ferroviari. La società opera anche nel settore del turismo svolgendo servizi estivi di collegamento con le riviere romagnola e ligure nonché servizi di noleggio con conducente.

Il capitale sociale è pubblico al 99% ( Provincia di Sondrio, Comunità Montane e tutti i Comuni della Valtellina) mentre vi è una esigua partecipazione di azionariato privato. STPS rappresenta una realtà pressoché unica nel panorama nazionale delle aziende di trasporto pubblico per la bassa anzianità del parco autobus (5,80 anni).

Attraverso una gestione economica e finanziaria da sempre oculata e attenta, STPS presenta annualmente un bilancio costantemente in attivo, un motivo in più per restituire in questo momento alla nostra comunità qualcosa in termine di risorse.Ecco perché in occasione della chiusura del bilancio 2019 il Consiglio di Amministrazione visto il forte radicamento di STPS sul territorio, ha pensato ad un gesto concreto.

«Ci sentiamo - ha dichiarato il presidente Natalia Cristini - quanto mai vicini alla nostra gente di Valtellina e Valchiavenna in un momento così particolare e difficile. Il nostro gesto è una goccia in mezzo al mare, ma vogliamo in questo modo ringraziare medici, paramedici, personale ospedaliero tutto, volontari e le Forze dell’Ordine così duramente impegnate in queste settimane». 

«Ricordiamo - conclude Cristini - che anche il personale viaggiante di STPS è impegnato in prima linea in questo momento in quanto con i nostri autobus garantiamo il servizio di collegamento del territorio, pur con un servizio ristrutturato proprio a partire da ieri; i nuovi orari sono consultabili sul sito stps.it, oltre che sulle paline alle fermate». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ponte in lutto per la morte della giovane Teresa

  • Nuova Olonio, sradicano il bancomat nella notte: ladri in fuga

  • Violenza e minacce contro la fidanzata: denunciato 25enne

  • Sondrio, dà fuoco al palazzo comunale: preso grazie ad un cittadino coraggioso

  • Da domenica la Lombardia diventa zona arancione: la conferma del Governo

  • Arriva l'inverno in Valtellina e Valchiavenna: previste le prime nevicate

Torna su
SondrioToday è in caricamento