Coronavirus, numeri in aumento al Morelli di Sondalo: due ricoveri al giorno

La dottoressa Chiara Rebucci, responsabile del reparto covid-19: «L'impressione è che il virus stia circolando sempre di più»

La media dei ricoveri è salita da uno a due al giorno nel reparto covid-19 dell'Ospedale Morelli di Sondalo: due nuovi pazienti accolti lunedì e altrettanti il giorno seguente per un totale di 15 posti letto occupati. I pazienti in cura sono sei donne e nove uomini, tra cui cinque nati negli anni Quaranta, quattro sessantenni e un cinquantenne, tutti valtellinesi tranne uno trasferito a Sondalo dalla provincia di Como.

Una situazione peggiorata dall'inizio di agosto, dopo che il mese di luglio si era chiuso con un solo paziente ricoverato. Ai ricoveri fanno seguito le dimissioni, anch'esse costanti, tanto che in una settimana il numero di posti letto occupati è salito solo da 14 a 15. I pazienti che si riprendono e che a casa possono contare su un'adeguata assistenza vengono dimessi e rimangono in isolamento obbligatorio fino al doppio tampone negativo, mentre gli altri restano in ospedale.

«L'impressione - sottolinea la dottoressa Chiara Rebucci, responsabile del reparto covid-19 - è che il virus stia circolando sempre di più: i casi più recenti sono di persone tra i 50 e i 65 anni che si presentano in Pronto Soccorso con febbre e tosse, sintomi covid-19 correlati. Raccomandiamo quindi la massima cautela e il rispetto delle misure di sicurezza: eventuali sintomi di questo tipo non devono essere ignorati». Nessun paziente è ricoverato in terapia intensiva ma da qualche settimana sono state riaperte le camere a pressione negativa, al quarto piano del primo padiglione, dove vengono utilizzati particolari sistemi di ventilazione che aiutano la respirazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Attività ordinaria

Alla cura specialistica dei malati covid-19 all'Ospedale Morelli si affianca l'attività ordinaria, ripresa progressivamente nei mesi scorsi. Negli ambulatori, nei diversi reparti e in Pronto Soccorso il personale sanitario si occupa dei pazienti con altre patologie e degli utenti che si sottopongono a visite ed esami diagnostici o che seguono terapie. Ad oggi i pazienti ricoverati sono complessivamente 158: oltre ai 15 del reparto covid-19, 21 in Medicina generale, 17 in Riabilitazione neurologica, 12 in Chirurgia generale, 10 in Ortopedia, 16 in Tisiologia, 8 in Pneumologia, 17 all'Unità spinale, 6 in Neurochirurgia, 4 in Ostetricia e Ginecologia, 2 in Rianimazione, 1 nell'Osservazione breve intensiva, 3 nella Riabilitazione pneumologica, 7 alle Cure subacute, 8 alle Cure palliative, 11 nella Riabilitazione ortopedica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in Svizzera, scosse percepite anche in provincia di Sondrio

  • Giro d'Italia, dopo la partenza da Morbegno i ciclisti protestano per pioggia e freddo: tappa accorciata

  • Svizzera, neve e buio coprono i massi caduti sui binari: treno deraglia

  • Cosio Valtellino, grave bambino di 7 anni investito sulla vecchia statale

  • Ammutinamento dei ciclisti al Giro, il direttore di corsa Vegni: «Figuraccia, qualcuno pagherà»

  • Coronavirus, la settimana nera della scuola valtellinese: 18 classi in quarantena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento