menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccini anti covid, Bertolaso pronto a lasciare la Lombardia: "Missione compiuta, non servo più"

Il commissario straordinario avrebbe anticipato la sua decisione a Fontana nella giornata di venerdì 23 aprile

Guido Bertolaso potrebbe presto lasciare Milano e il suo ruolo di commissario per la campagna vaccinale della Lombardia perché considera conclusa la sua missione. L'ex numero uno della protezione civile avrebbe comunicato la sua decisione al governatore Attilio Fontana nella giornata venerdì 23 aprile. "La macchina è organizzata, gli hub massivi funzionano. A un certo punto che credo che Bertolaso non serva più", ha anticipato alla trasmissione Quarta Repubblica nella serata di lunedì 26 aprile.

"Il 29 aprile – ha dichiarato il quasi ex consulente della Lombardia – arriveremo a 100mila vaccini", dopodiché "saremo in grado di farne 140 mila al giorno". Ma, ha aggiunto, "le contraddizioni in questo Paese sono tante: dobbiamo impostare una campagna di vaccinazione ancora più veloce e chiedere all'Europa di accelerare ancora di più".

Bertolaso ha poi riconosciuto che la macchina vaccinale Lombarda era tornata in carreggiata grazie anche al commissario Figliuolo e al capo della protezione civile Fabrizio Curcio. Il commissario della campagna vaccinale, infine, ha ricordato che "negli ultimi giorni in Lombardia è stato necessario rallentare la somministrazione di AstraZeneca e fare Pfizer, perché sembrava che la fornitura del primo sarebbe diminuita. Invece, dopo il rallentamento di sabato, abbiamo avuto la notizia che arriveranno altre dosi di AstraZeneca".  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lupi in Valtellina e Valchiavenna, è polemica

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento