menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La messa in acqua della zattera il giorno prima di partire

La messa in acqua della zattera il giorno prima di partire

Acque inquinate: al via l'incredibile nuova avventura di Alex Bellini

L'esploratore aprichese è in procinto di partire da Varanasi, in India, per raggiungere a bordo di una zattera costruita con rifiuti, il Great Pacific Garbage Patch, l’isola di plastica e rifiuti che galleggia tra San Francisco e le Hawaii nell’Oceano Pacifico

Sta prendendo sempre più forma l’incredibile nuova avventura di Alex Bellini, l’esploratore aprichese celebre per le sue missioni ai confini del mondo e della fatica umana. Un’avventura nuova, mondiale, che lo vedrà lentamente discendere dieci fiumi, tra i più inquinati dalla plastica del mondo, con una zattera di fortuna costruita con rifiuti. Ogni fiume, un’avventura: dalla realizzazione  di un'imbarcazione con i rifiuti trovati sulle sponde dei fiumi, alla relazione aiutato dalla gente del posto.

Il progetto “10 rivers 1 Ocean” (10 fiumi 1 oceano) vuole favorire un nuovo senso di comprensione e rispetto per l’ecosistema più minacciato e delicato: i corsi d’acqua. Si stima che nel 2050 la plastica nelle acque avrà un peso complessivo maggiore rispetto a tutti gli animali che popolano i mari della Terra. Bellini vuole sensibilizzare e far comprendere il problema, nella convinzione che con l’impegno di tutti sia possibile creare un nuovo corso dell’avventura umana.

La prima tappa

L’aprichese è alla prima tappa di questa lunghissima avventura. Si trova in India, a Varanasi pronto per raggiungere il Great Pacific Garbage Patch, l’isola di plastica e rifiuti che galleggia tra San Francisco e le Hawaii nell’Oceano Pacifico (grande tre volte la Francia, ndr), navigando lungo il fiume Gange. 

Accompagnato dal fotografo Mauro Talamonti, Bellini è in procinto di partire in queste ore lungo il fiume sacro, da molti considerato una fogna a cielo aperto, su di una zattera costruita, insieme ad alcuni operai locali, con materiali di recupero: barili, legname e corde. La zattera dell’esploratore valtellinese dovrà viaggiare per 2525 chilometri, attraversando India e Bangladesh prima di raggiungere l’oceano.

«Sto per iniziare una nuova avventura, amici, che richiederà tanto impegno. A bordo di una zattera costruita con materiali riciclati navigherò lungo i 10 fiumi più inquinati di plastica del mondo, avvicinandomi sempre di più al Great Pacific Garbage Patch, l’isola di plastica. E non sarà un’impresa facile: ciò che voglio sopra ogni cosa è portare la mia testimonianza di un degrado che sta aggravando sempre di più la condizione del nostro pianeta. Ce la metterò tutta. Lo devo a voi, a me, alla mia famiglia, al nostro pianeta» ha dichiarato Bellini prima di partire.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento