menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Atto vandalico nella Collegiata di Sondrio, rotta l'urna con le spoglie terrene del Beato Rusca

Un uomo si è introdotto nella chiesa vuota e compiuto il deplorevole gesto

Lungo il primo pomeriggio di mercoledì 20 maggio 2020 un uomo, probabilmente affetto da disturbi psichici, si è introdotto nella Collegiata di Sondrio Santi Gervasio e Protasio e, complice l'assenza di telecamere e persone, ha compiuto alcuni atti vandalici.

L'uomo, infatti, salendo sull'altare maggiore ha preso di mira due angeli cerofori e cercato di sfondare la teca di vetro che ospita le spoglie terrene del Beato Nicolò Rusca. Non contento ha gettato a terra anche la statua in resina di Santa Rita da Cascia posta nella cappella dedicata a Sant’Antonio.

A dare l'allarme attorno alle 16.30 don Ferruccio Citterio. Nella chiesa principale di Sondrio si è presentata la polizia scientifica che ha compiuto i rilievi del caso. Grazie alle telecamere di servizio poste attorno alla Collegiata sembrerebbe che gli agenti abbiano già identificato l'autore del deplorevole gesto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, cosa riapre dal 26 aprile e cos'è la zona gialla rinforzata

Coronavirus

Covid, la Lombardia spera di tornare gialla: cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento