rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Parole in libertà

Dimensione Valtellina: tra fuga ed eterno ritorno

La riflessione di un lettore sulla vita in provincia di Sondrio

Riceviamo e pubblichiamo l'interessante riflessione di un lettore:

"Dimensione è uno di quei termini della lingua italiana dai diversi utilizzi: significa 'misura' intesa come grandezza, lunghezza, volume,area che occupano le cose. Dimensione concreta, massiccia e reale. Dimensione concetto matematico, o della fisica. Dimensione di qualcosa che non esiste, ma esistenziale: un concetto astratto, spirituale, filosofico, romantico, leggero. 'Trovare la giusta dimensione' si dice, quello spazio personale che racchiude una sorta di equilibrio tra le parti, tra il benessere psichico e quello fisico, il posto giusto nel momento giusto. Dimensione è il termine che si trascina questo inizio 2023. Perché ogni inizio ha delle tracce di catartico, di rituale e porta movimento, seppur impercettibile, negli stati d’animo o nei pensieri, anche dei negazionisti incalliti".

"Abitare la Dimensione di luogo piccolo, solito, come la nostra Valtellina, la nostra città di provincia: una condizione complessa di non anonimato che può far sentire le persone scoperte, esposte, al giudizio, al commento gratuito. Che può privare della serenità del gusto senza condizione, della libertà di essere. Ecco spiegata, in parte, la fuga di alcuni. La conoscenza che rassicura, l’intimità della strada, la connessione facile (non al web), l’accessibilità alla montagna, senza ostacoli se non le curve. Il silenzio della neve, il profumo delle stagioni nel bosco. Ecco spiegato, in parte, il Restare di altri, o il tornare, alle volte, soprattutto dopo il periodo della pandemia recente. Una questione di dimensione. Dimensione tangibile, spaziale, geografica, culturale, che si riverbera in una dimensione profondamente soggettiva, di coscienza".

"L’idea allora si traveste da augurio: sostando nel proprio e famoso 'qui ed ora' quotidiano si provi a  ri-dimensionare quello che è accettabile, sostenibile (oltre la peculiarità del proprio punto di vista sussistono situazioni umane oggettivamente e inesorabilmente disperate), e poi fermarsi per familiarizzare ed appropriarsi di un pensiero banalmente illuminante: la propria dimensione esiste e si può cercare, dentro e ancora, senza trovarla. Non importa: importa cercare, dentro e, ogni tanto, concedersi una pausa e 'uscire a riveder le stelle': una dimensione di privilegio. Ovunque ci si trovi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dimensione Valtellina: tra fuga ed eterno ritorno

SondrioToday è in caricamento