rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Voglia di rilancio / Chiavenna

Il centro ricreativo anziani di Chiavenna cerca nuovi animatori

L'attività ripartirà a metà settembre

Dopo la pausa estiva, da metà settembre, riprenderà l’attività del Centro Ricreativo Anziani di Chiavenna, con sede in Via Cerletti 42. Dopo la pandemia, il centro ha riaperto nell’aprile 2022 con una sperimentazione che ha visto l’introduzione di un’animatrice che ne ha curato per tre mesi le attività con buoni risultati, ma purtroppo l’operatrice non ha più potuto garantire la sua presenza per altri impegni lavorativi e da allora, nonostante le ricerche, il Comune non è più riuscito a trovare personale.

L’attività ordinaria è proseguita con l’apertura tre giorni la settimana, garantita da un’addetta della Cooperativa sociale La Quercia, ma con presenze di anziani molto ridotte rispetto al passato, ma soprattutto con nuove aspettative rispetto alle attività che potrebbero essere svolte all’interno del Centro. Le due cose sono molto legate in quanto il Centro non risulta più attrattivo per i nuovi anziani, per mancanza di proposte, e il gruppo storico, nonostante le idee e l’impegno profuso, da solo fatica ad autogestirsi. Ed è un vero peccato, perché c’è la struttura, ci sono i fondi stanziati dal Comune per la gestione e il Centro ha delle potenzialità per offrire occasioni di socializzazione e per ampliare la gamma di attività offerte alla popolazione anziana. Ma per invertire la rotta, occorre reperire nuove forze che offrano una parte del proprio tempo libero e/o della propria professionalità a favore del Centro.

Per questo il Comune cerca collaboratori.

Le figure richieste

Il Comune cerca volontari singoli, pensionati che abbiano il desiderio di dedicare un po’ del proprio tempo ritrovato alla comunità; associazioni che operano a favore degli anziani; persone con esperienza o competenza specifica nel campo dell’animazione o professionisti/cooperative sociali disposti a mettere a disposizione le proprie competenze per incontri informativi. Si chiede un impegno fisso nelle giornate più consone alla persona interessata o un impegno circoscritto a singole proposte/attività.

Il Centro sarà aperto il martedì, il giovedì e la domenica dalle 14.30 alle 17.30 e servono risorse per gestire:

- attività ricreative, come giochi di società e passatempi collettivi, laboratori creativi manuali, con l’obiettivo di stimolare e mantenere le abilità manuali e favorire la socializzazione, intrattenimento e attività di animazione sociale

- attività socio-culturali, come conferenze e corsi, visite e gite guidate, eventi culturali, ecc.

- attività di prevenzione socio-sanitaria, come attività per favorire il movimento (cammino, ginnastica, ecc.), prestazioni di prevenzione sanitaria (misurazione della pressione arteriosa), incontri informativi su tema del benessere, della salute e dell’alimentazione, riattivazione della memoria, ecc. 

Viene offerta una copertura assicurativa, un rimborso spese a volontari/associazioni, un eventuale incarico ai professionisti.

Come candidarsi

Chi fosse interessato a collaborare con il Centro Ricreativo Anziani, può mettersi in contatto con l’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Chiavenna ai seguenti numeri: 0343/220211-0343/220214 dalle 9.00 alle 12.00, lasciando il proprio recapito telefonico oppure scrivere una e-mail all’assessore alle politiche sociali Del Re Elena al seguente indirizzo politichesociali@comune.chiavenna.so.it. Chi vuole prestare la propria opera sarà ben accetto per migliorare un centro in cui l'amministrazione crede fortemente e che può nel futuro diventare un centro di aggregazione per i cittadini anziani e non solo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il centro ricreativo anziani di Chiavenna cerca nuovi animatori

SondrioToday è in caricamento