← Tutte le segnalazioni

Altro

Rischio licenziamenti allo stabilimento di Talamona di General Electric

"Buongiorno,

siamo un gruppo di operai dello stabilimento di Talamona di proprietà di General Electric e di un'altra multinazionale esotica, che producono con il marchio Nuovo Pignone, benché siamo rassicurati dalle due multinazionali straniere temiamo di essere licenziati, perché i conti a Talamona sono in un rosso più che altrove. Per di più a Talamona esiste solo una SRL, mentre in Toscana esiste sia la SRL che la SPA. Inoltre lo stabilimento di Talamona è solo un'officina incolore: i dirigenti, gli ingegneri progettisti, gli uffici commerciali, l'assemblaggio, il collaudo e l'assistenza post vendita sono in Toscana.

Come ciò non bastasse i costi della predetta officina incolore sono aggravati dalle spese di trasporto per consegnare in Toscana e poi debbono essere smorzati con lo sfruttamento e il mobbing più duro a Talamona, oltre al presentismo, per meglio dire "al lavoro con l'influenza" perché General Electric deve fregiarsi del riconoscimento dell'Asst, (vedi www.laprovinciadisondrio.it/stories/Cronaca/ambiente-di-lavoro-sano-sette-le-aziende-al-top_1230438_11)

Sfortunatamente non ci possiamo fidare: delle multinazionali straniere che riscuotono gli utili nei paradisi fiscali e socializzano le perdite in Italia, dei sindacati che per discernere e punire chi si oppone fanno approvare con alzata di mano palese gli accordi imposti dall'azienda e degli articoli de "La Provincia di Sondrio". Alla faccia dell'articolo tranquillizzante, www.laprovinciadisondrio.it/stories/Cronaca/general-electric-e-hughes-nuova-alleanza-sul-pignone_1209724_11, la verità (il rischio di licenziamenti a Talamona e che la proprietà passerà ad un'altra multinazionale ancora più approfittatrice) verrà a galla. In aggiunta l'amministrazione regionale e provinciale resterà impunita sebbene abbia finanziato, invano, dei corsi di formazione con il denaro dei cittadini: il personale formato rischia di essere licenziato.

Dobbiamo per evitare ritorsioni restare anonimi, ma ormai tacere è una colpa e siamo obbligati a dichiarare le condizioni di lavoro e di licenziamento per un dovere morale e civile.

Buona giornata.

Carlo Folla, colleghi e famiglie"

Segnalazioni popolari

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (12)

  • Avatar anonimo di Emanuele
    Emanuele

    I soliti ruffiani li terranno!!!!

  • Avatar anonimo di Riccardo
    Riccardo

    Tante parole tanti proclami e ci buttano fuori sempre cosí

  • Avatar anonimo di Davide
    Davide

    Non vogliamo essere sostituiti dalla grandi stampanti 3d

  • Avatar anonimo di Nicolle
    Nicolle

    Mi spiace è stato uno spreco di soldi pubblici con i corsi

  • Avatar anonimo di DOMENICO
    DOMENICO

    Denunciate pubblicamente questi inciucci politico/aziendali ... non fermatevi e non fatevi convincere dai sindacati  con promesse "state tranquilli, non fate casino risolveremo tutto "...sono parole di ricatto e di stato mafioso. Dopo 35 anni di Nuovo PIgnone / GE mi sono visto buttare fuori con la conpiacenza dei sindacalisti ... VENDUTI ... ... mantenete alto l'orgoglio. Forza FATE CASINO ... ALLE MULTINAZIONALI DA FASTIDIO ...

  • Avatar anonimo di Marco
    Marco

    La mia solidarietà a tutti i lavoratori e alle loro famiglie.

  • Avatar anonimo di Manuel
    Manuel

    La mia solidarietà, anch’io sono stato licenziato dalla l’AWLOR dopo essere stato spremuto come un limone!

  • Avatar anonimo di Marco
    Marco

    Prima ci fanno fare i corsi..., poi ci licenziano?! BAH...

  • Avatar anonimo di Andrea polvara
    Andrea polvara

    Speculatore ci chiudete le porte in faccia che persone siete?!!

  • Avatar anonimo di Andrea polvara
    Andrea polvara

    Vigliacchi licenziate

  • Avatar anonimo di Gabriele
    Gabriele

    I ruffiani ci controllano anche quando andiamo al cesso, e ci sfruttano a morte... e adesso ci licenziano, è una vergogna, Adesso ci vogliono licenziare...

  • Avatar anonimo di Gabriele
    Gabriele

    Non distruggeranno l'opera di Mattei, non ci faremo licenziare!!!

Segnalazioni popolari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento