Riparte “ExtraScuola”, il dopo scuola che fa rete

Il servizio per gli studenti delle scuole secondarie di primo grado è proposto dall’Istituto Salesiano Don Bosco di Sondrio con numerosi partner

È stato presentato alla stampa il progetto “ExtraScuola”, promosso dall’Istituto Salesiano Don Bosco di Sondrio, con il sostegno dell’UST e di numerosi partner. Durante la conferenza di presentazione sono intervenuti Fabio Molinari, dirigente UST Sondrio, Stefano Parravicini, Economo Istituto Salesiano Don Bosco, Elisa Compagnoni, Coordinatrice del progetto, Marco Dell’Acqua, Presidente Fondazione ProValtellina Onlus,  Monica Riva, Fondazione Clerici e Massimo Bevilacqua, Coordinatore del progetto +++ Più Segni Positivi. 

Il progetto

“ExtraScuola” si rivolge agli studenti della scuola secondaria di primo grado per supportarli nello studio offrendo al tempo stesso occasioni di socializzazione, spunti di dialogo e facendo sì che sviluppino le proprie capacità, competenze e attitudini. Non solo un momento per poter svolgere i compiti ma anche per creare e approfondire rapporti interpersonali positivi, cercando di rispondere alle esigenze lavorative delle famiglie.

In occasione dei lavori di edificazione del nuovo oratorio San Rocco tutte le attività si terranno presso un’ala dell’Istituto Pio XII di Sondrio (con ingresso da Via Carducci, 12) fra ottobre e maggio, 3 giorni a settimana (lunedì, mercoledì e giovedì), dalle ore 14.30 alle 16.30. Le iscrizioni sono già aperte e per informazioni è possibile rivolgersi a don Luca Castelli e alla coordinatrice Elisa Compagnoni.

Il servizio, parte integrante del Progetto Educativo dell’Oratorio Salesiano San Rocco di Sondrio, è sostenuto da un bando congiunto di Fondazione ProValtellina Onlus e Fondazione Gruppo Credito Valtellinese e dal contributo del Comune di Sondrio. Fra i partner della rete, annovera anche l’Ufficio di Piano, l’Ufficio Scolastico Territoriale di Sondrio, gli Istituti secondari di primo grado e di secondo grado nel Comune di Sondrio, Neuropsichiatria infantile di Sondrio, il Progetto +++ Più Segni Positivi e Segni Positivi Crescono, la Parrocchia Santi Gervasio e Protasio di Sondrio, l’associazione sportiva PGS San Rocco di Sondrio
e la Fondazione Luigi Clerici di Milano. 

«Sono felice di ospitare in questo Ufficio, che di fatto è la casa di tutti gli studenti, un progetto interessante come ExtraScuola che mette struttura e persone al servizio di ragazzi che possono avere difficoltà nello stare al passo con i programmi, andando di fatto ad integrare il sistema di formazione ed istruzione – ha esordito Fabio Molinari, Dirigente UST Sondrio –. La possibilità che le famiglie trovino sostegni validi e qualificati anche al di fuori dell’istituzione scolastica è molto positivo e rappresenta un prezioso modello di sinergia».

«ExtraScuola nasce nel 2011 da un bando di ProValtellina e da allora si è iniziato un percorso nella sede dell’oratorio San Rocco quale parte integrante della proposta formativa offerta insieme all’Istituto salesiano mettendo a disposizione dei volontari al fine di creare dei momenti di relazioni positive oltre che un aiuto concreto allo studio nell’arco di 3 pomeriggi alla settimana – ha spiegato Stefano Parravicini, Economo Istituto Salesiano Don Bosco –. Il successo di ExtraScuola è il frutto della passione di tante persone che hanno scelto di donare il loro tempo con gratuità e competenza. Un altro punto di forza è la fitta Rete che in questi 8 anni si è costituita tra Istituzioni, associazioni e privati». 

«Il progetto rappresenta una bella occasione per mettermi in gioco ma soprattutto per sostenere ragazzi in difficoltà – ha aggiunto Elisa Compagnoni, da quest’anno coordinatrice del progetto –. Il nostro scopo non è solo quello di affiancarli nel fare i compiti ma di aiutarli ad affrontare il loro cammino di crescita per superare eventuali difficoltà anche sul piano relazionale e sociale». 

«Ci fa molto piacere sostenere questo progetto – ha sottolineato Marco Dell’Acqua, Presidente Fondazione ProValtellina Onlus –. Quella con l’Istituto salesiano è ormai una collaborazione collaudata così come quella con Più Segni Positivi e con il Comune di Sondrio. Da sempre ProValtellina Onlus è particolarmente attenta al mondo della scuola e ai giovani in difficoltà. Ciò ci rende sempre più consapevoli dell’aiuto che diamo e che dobbiamo continuare a dare». 

«Il nostro target è quello delle famiglie vulnerabili e il nostro ruolo è anche quello di facilitare uno scambio di contatti facendo welfare di comunità – ha commentato Massimo Bevilacqua, Coordinatore del progetto +++ Più Segni Positivi –. Diverse le opportunità da offrire alle famiglie. Ad esempio, con Segni positivi, abbiamo avviato un progetto di economia finanziaria per le famiglie in difficoltà e, quelle che aderiranno ad ExtraScuola, ne potranno essere beneficiarie così come potranno usufruire dell’erogazione dei buoni per l’acquisto del materiale scolastico di cui ne sono stati assegnati già un centinaio». 

«Fondazione Clerici è un Ente di formazione che ha 17 sedi – ha aggiunto Monica Riva, di Fondazione Clerici –. Negli anni ci siamo affinati sempre più anche sul piano metodologico e didattico in modo  da restare al passo con i tempi. La nostra collaborazione con ExtraScuola nasce dall’esigenza di formare i volontari per i quali abbiamo deciso di mettere a disposizione tutte le nostre competenze».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Compra banconote sbiancate credendo siano vere, truffato ristoratore di Bianzone

  • La neve continua a scendere a Livigno, Passo della Forcola chiuso definitivamente per l'inverno

  • Cerve inseguite con lo scooter: la polizia provinciale interrogherà l'uomo che ha postato il video su Facebook

  • In Valtellina i carabinieri antiterrorismo

  • Macabra scoperta a Sondrio: uomo trovato morto dopo diversi giorni

  • Lo spettacolo della neve in Valtellina

Torna su
SondrioToday è in caricamento