Dalla Comunità Montana Valtellina di Sondrio soldi ai Comuni per coprire le spese per il Diritto allo Studio

Il presidente Tiziano Maffezzini: «Vogliamo far sentire la vicinanza ai Sindaci, sempre molto attenti alla qualità dei servizi scolastici»

La scuola di Chiesa Valmalenco

La Comunità Montana Valtellina di Sondrio ha approvato una delibera con la quale assegna ad ogni Comune del comprensorio un contributo finalizzato a coprire parte delle spese che il Comune ha sostenuto nel corso dell’anno scolastico per il Diritto allo Studio. 

Con questo intervento l’Ente comprensoriale va incontro ai Comuni del comprensorio che ogni anno devono affrontare una ingente spesa per il diritto allo studio che comprende, fra le altre voci, i costi per i servizi “ad personam” (assistenza dei bambini disabili inseriti nella scuola primaria e nella scuola secondaria di primo grado) e i costi per il trasporto scolastico.

Nell’anno scolastico 2018/2019 i Comuni della Comunità Montana di Sondrio hanno sostenuto, per i suddetti servizi, una spesa complessiva di 1.418.992,60 di euro di cui 952.565,13 euro per il trasporto scolastico ed 466.427,47 euro per l’assistenza “ad personam”.

Ad ogni Comune è stato assegnato un contributo calcolato in modo proporzionale alle somme spese per il diritto allo studio da ciascun Comune al netto delle eventuali entrate. La somma complessiva che l’Ente ha stanziato per l’iniziativa ammonta a 80.000,00 euro.

Tale iniziativa, come ha sottolineato il Presidente della Comunità Montana Tiziano Maffezzini, «è attuata dalla Comunità Montana Valtellina di Sondrio già da diversi anni ed ha l’obbiettivo di dare un sostegno ai Comuni nello svolgimento di un’importante e ineludibile attività, nonostante la continua riduzione dei fondi a disposizione».

Maffezzini ha aggiunto che «la Comunità Montana, con questo aiuto economico ad ogni Comune, ha voluto far sentire la sua vicinanza ai Sindaci del suo Comprensorio, sempre molto sensibili sui temi sociali e molto attenti alla qualità dei servizi scolastici».

Anche l’Assessore ai Servizi Sociali, Andrea Pellerano, ha voluto sottolineare che «ogni aiuto ai Comuni per le attività di carattere sociale e per l’istruzione, anche se modesto, è sempre estremamente prezioso ed importante».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’Ufficio Servizi Sociali dell’Ente è a disposizione per eventuali ulteriori informazioni e approfondimenti che dovessero necessitare sull’iniziativa in oggetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal primo luglio aumenti in busta paga: quanti euro in più e a chi spettano? La tabella

  • Perde la vita cadendo per 150 metri, il padre raggiunge il corpo e lo veglia tutta la notte

  • Tirano piange il suo giovane campione di poker Matteo Mutti

  • Tragedia a Berbenno, 42enne stroncato da malore a Prato Maslino

  • Uomo trovato senza vita sul sentiero della Val Codera

  • Coronavirus, settimana negativa al Morelli di Sondalo

Torna su
SondrioToday è in caricamento