Giornata nera per i pendolari, la CISL: «Una nota positiva almeno c'è»

Fedele: "Auspichiamo che l'efficienza dimostrata in questa particolare occasione non rimanga un fatto episodico ma costituisca una regola tale da non determinare più 'stupore' da parte dei viaggiatori"

Nella giornata di oggi, giovedì 3 maggio, si registrano numerosi disagi per il trasporto ferroviario in provincia.

Un incidente, un investimento mortale - come scritto dai colleghi di MonzaToday - verificatosi nei pressi della stazione ferroviaria di Monza, con conseguente intervento dell'Autorità Giudiziaria, ha determinato numerosi ritardi e soppressioni di treni sulla linea Milano – Tirano.

Travolto e ucciso al passaggio a livello: Tirano-Milano in tilt

"Nonostante la giornata  'nera' per il trasporto ferroviario, questa volta non addebitabile a responsabilità dei gestori del servizio Trenord e RFI - ha dichiarato Michele Fedele, referente del settore trasporti della CISL di Sondrio -  dobbiamo però registrare una nota positiva e, cioè, il pronto intervento in mattinata degli autobus sostitutivi che hanno scongiurato disagi per i pendolari della fascia mattutina".

"Infatti, alcuni viaggiatori Valchiavennaschi diretti a Morbegno, Sondrio e Tirano ci hanno segnalato che alle ore 7,48, orario di coincidenza con il treno in partenza da Milano alle ore 6,20, hanno trovato ad attenderli due autobus che, puntualmente, li hanno condotti ai luoghi di destinazione. In passato non sempre questo è successo, e, infatti, nella segnalazione dei viaggiatori Valchiavennaschi cogliamo una sorta di “stupore” per l'efficienza oggi dimostrata da Trenord".

"A fronte di questa segnalazione, la CISL di Sondrio, che spesso ha 'bacchettato' Trenord per aver mancato di attivare gli autobus sostitutivi nei casi di soppressione di treni, questa volta ritiene doveroso evidenziare questa nota positiva sottolineando il fatto che, se c'è attenzione e volontà, non è poi così difficile ovviare ai disagi, soprattutto per i numerosi viaggiatori pendolari che sono coloro che subiscono in modo pesante i disservizi".

"Auspichiamo  - ha concluso Fedele - che l'efficienza dimostrata in questa particolare occasione non rimanga un fatto episodico ma costituisca, da oggi in poi, una regola tale da non determinare più 'stupore' da parte dei viaggiatori".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Solleva il cervo appena abbattuto ma si sbilancia cadendo nel dirupo: cacciatore perde la vita

  • Non si ferma al posto di blocco con la moto e scappa: arrestato agricoltore sondriese

  • Incidente stradale a Poggiridenti, grave un uomo

  • Nasce il loro secondo figlio e scelgono di restare a Santa Caterina Valfurva: «Radici per ritrovare equilibrio»

  • Rompe vetrina per recuperare la refurtiva nascosta il giorno prima: Carabinieri denunciano chiavennasco

  • Ciao Estate, ci vediamo l'anno prossimo

Torna su
SondrioToday è in caricamento