rotate-mobile
Passo falso

Sondrio Rugby è in salita la strada nei playoff per la serie B

I bresciani del Botticino hanno espugnato il Cerri-Mari con il punteggio di 17-12. Domenica nel match di ritorno servirà una rimonta

Non comincia nel migliore dei modi l’avventura della Rf Com nei playoff validi per la conquista della serie B. Ad avere la meglio al Cerri-Mari, nella finale d'andata contro il Sondrio Rugby sono stati infatti gli ospiti del Botticino che al termine di una partita ostica e combattuta, condita anche da una condizione meteorologica a dir poco avversa nel secondo tempo, hanno conquistato la vittoria con il punteggio di 17-12,  equivalente ad un 4-1 in termini di punti conquistati.

La partita

Nonostante l’avvio deciso dei padroni di casa, con la prima meta di giornata firmata proprio dal Sondrio con Sole al 2’, i bresciani sono riusciti a riconquistare la gestione del gioco grazie a una migliore organizzazione delle fasi statiche e all’evidente superiorità del pacchetto di mischia in termini di “stazza”. Ed è proprio sfruttando questo vantaggio che i botticinesi sono riusciti a raddrizzare la partita sui binari da loro voluti. Al 22’ infatti è arrivata la prima meta degli ospiti che dopo 15’ minuti di assedio ai 5 metri sondriesi sono riusciti a trovare la via della marcatura sfruttando una fase lenta dopo una serie di mischie chiuse dominate. Con il passare dei minuti, le difficoltà dei valtellinesi in mischia chiusa si sono concretizzate anche con due cartellini gialli, arrivati a pochi minuti di distanza l’uno dall’altro, che hanno portato i padroni di casa a giocare in inferiorità numerica e permesso agli ospiti di effettuare il sorpasso con un calcio piazzato al 33’. Ed è sempre sfruttando questo punto di forza che a pochi minuti dalla fine del primo tempo i bresciani hanno conquistato una meta tecnica che ha chiuso la prima frazione sul punteggio di 7-17 in loro favore.

La ripresa

Nel secondo tempo la Rf Com è entrata in campo in maniera tutt’altro che rassegnata, riuscendo con qualche accorgimento anche a limitare la sofferenza in mischia chiusa, ed a sprazzi riuscendo anche a conquistare la gestione della gara, senza però sfruttare pienamente quanto costruito. Varie volte i sondriesi sono andati vicini alla meta senza però centrare l'obiettivo: a spiccare, tra le occasioni mancate di poco, anche una maul da touche che nonostante fosse arrivata in meta è stata tenuta alta dagli ospiti. Sull'altro fronte, la difesa dei biancazzurri, salda e organizzata è riuscita in più di un'occasione a disinnescare gli affondi di Botticino. 

Solo al 72’ i  valtellinesi sono riusciti a trovare la meta con Marco Schenatti che con una bella giocata individuale ha marcato l’ultima segnatura dell’incontro. Nei minuti finali la squadra del capoluogo valtellinese nonostante il possesso, peccando forse troppo di frenesia, non è riuscita a organizzare efficacemente l’ultimo assalto e la gara si è chiusa con un amaro 12-17. Risultato che, per quanto avverso lascia aperto ancora uno spiraglio di rimonta. Del resto, proprio per accedere a questa finale, è stata necessaria al Sondrio Rugby Rf Com un'altra rimonta, quella contro il Cus Milano e dunque i biancazzurri sperano di ripetere l'impresa nella gara di ritorno, in programma domenica a Botticino.

Il tabellino

Formazione: Franzè, Bombardieri (45’ Ambrosini), Sole, Ciapponi, Bonini, Luca Schenatti, Marco Schenatti, Moretti, Volonté, Andrea Colombini, Quadrio, Rossi (70’ Oggioni), Piccolo (76’ Nanotti), Fistolera, Soppelsa (40’ Mazza). A disposizione: Provitera, Di Clemente, Negrini.

Allenatori: Fleming e Piani

Marcatori: 2’ meta Sole tr. Marco Schenatti, 22’ meta Botticino tr., 33’ CP Botticino, 37’ meta tecnica Botticino; 72’ meta Marco Schenatti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondrio Rugby è in salita la strada nei playoff per la serie B

SondrioToday è in caricamento