rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Spettacolari evoluzioni / Chiesa in Valmalenco

Sci freestyle, la Coppa del Mondo arriva a Chiesa in Valmalenco

Appuntamento dal 10 al 12 marzo per le prove sulle gobbe innevate della specialità Moguls

La provincia di Sondrio si conferma terra di grandi e importanti appuntamenti quando si parla di sport invernali: dopo il Valtellina Orobie, che quest'anno, a inizio febbraio, è stato inserito nel calendario della Coppa del Mondo di scialpinismo, la Ismf World Cup Ski Mountaineering, ora, o meglio tra una decina di giorni sarà la volta delle spettacolari evoluzioni degli atleti di sci freestyle in particolare quelli in lizza nella specialità Moguls.

Ultimi ritocchi

Sono in fase di realizzazione, infatti, gli ultimi ritocchi e poi la Valmalenco sarà pronta a vivere un mese ad alta intensità sportiva. Sono molte le competizioni, nazionali e internazionali, organizzate in una terra sempre più dedita al turismo sportivo, alle specialità più amate dai giovani quali skicross, moguls, aerials, snowboard e sci alpinismo. Alle porte il primo dei grandi appuntamenti sportivi attesi per questo 2022 sulle nevi dell’Alpe Palù, dove il Freestyle Ski mondiale è ormai di casa.

La prossima settimana, da giovedì 10 a sabato 12 marzo, la Coppa del Mondo FIS Freestyle Ski farà tappa dopo la prova Olimpica di  Beijing, a Chiesa Valmalenco con la iconica specialità del “Dual Moguls”, tra coreografiche e spettacolari discese sulle “gobbe” innevate della pista del 'Dosso' all'Alpe Palù.

"Siamo pronti - dice Roberto Pinna direttore del consorzio turistico Sondrio-Valmalenco - e si stanno effettuando i lavori di rifinitura per ospitare al meglio questi eventi. Tutto ciò è reso possibile anche dal supporto dei molti partner del territorio, prima fra tutti la banca del territorio Creval-Credit Agricole sempre tra i primi a supportare il territorio quando si tratta di sport.

Le gare

Nel cuore dell'arena naturale della Ski Area della Valmalenco Alpe Palù, la gara esalterà anche agli occhi del pubblico l'impatto spettacolare dell'evento, grazie alla perfetta visibilità garantita sia dalla conformazione dell'ampia zona, sia per la vicinanza di rifugi e solarium presso cui assistere con ogni comfort alla competizione. Sono 10 le nazioni accreditate ad oggi, per oltre 50 atleti molti dei quali ai cancelletti di partenza dopo la loro apparizione alle ultime Olimpiadi Invernali. Lo spettacolo sarà assicurato dai Top della finale Olimpica:  Walter Wallberg (SWE), Mikael Kingsbury (CAN), Benjamin Cavet (FRA), Nick Page (USA), mentra ancora in forse per problemi di trasporto visto gli ultimi avvenimenti in essere, l’atleta Ikuma Horishima (JPN).

Per questo ritorno della Coppa del Mondo FIS Freestyle Ski la Valmalenco riconferma ormai l’esclusivo diritto del ristretto club di località che ospitano le gare della specialità al di fuori dei Paesi Scandinavi, dove il Freestyle Ski Moguls è una disciplina popolare e seguitissima.

Gli atleti del futuro

L'appuntamento segna un ulteriore passo di avvicinamento verso al Mondiale Junior FIS Freestyle Ski e di Snowboard che, sempre sulle nevi malenche, dal 22 marzo al 2 aprile metterà in palio i titoli iridati junior ma soprattutto metteranno in luce i possibili atleti che si sfideranno alle prossimi Olimpiadi Milano-Cortina 2026.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sci freestyle, la Coppa del Mondo arriva a Chiesa in Valmalenco

SondrioToday è in caricamento