rotate-mobile
Addio all'azzurro / Bormio

Sci alpino, Lara Colturi "lascia" l'Italia: gareggerà per l'Albania

La figlia del bormino Alessandro e dell'olimpionica Daniela Ceccarelli, è uno dei talenti più promettenti a livello internazionale ed è già ambassador di Milano-Cortina 2026

La notizia era nell'aria, ma ora è diventata ufficiale: Lara Colturi, figlia del bormino Alessandro e dell'olimpionica Daniela Ceccarelli, lascia la nazionale italiana e, dalla prossima stagione, gareggerà per l'Albania: così recita, infatti, il database della federazione internazionale.

La 15enne ha potuto effettuare questo cambio di nazionale in maniera del tutto autonoma, visto che i regolamenti internazionali prevedono che il nullaosta della federazione di provenienza (in questo caso quella italiana) sia necessario solo a partire dal compimento dei 16 anni da parte dell'atleta in questione. Requisito fondamentale, invece, è l'ottenimento del passaporto della nazione per la quale si gareggia, ma Lara Colturi ha già ottenuto questo documento dall'Albania.

Talento promettente

Lara Colturi che, tra l'altro, viste anche le sue origini per metà valtellinesi è uno degli ambassador delle Olimpiadi invernali di Milano-Cortina 2026, è uno dei talenti più promettenti dello sci alpino a livello italiano e internazionale: in questa stagione, infatti, la sciatrice si è imposta in gigante al Trofeo Alpe Cimbra (ex Trofeo Topolino) e in slalom al Trofeo Pinocchio, importanti manifestazione a carattere internazionale, e si è anche aggiudicata il titolo di campionessa nazionale "children" in slalom e superG. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sci alpino, Lara Colturi "lascia" l'Italia: gareggerà per l'Albania

SondrioToday è in caricamento