rotate-mobile
Ko casalingo

Il Sondrio Rugby Rf Com bocciato all'esame Cernusco

I biancazzurri cedono con il punteggio di 26-34 al "Cerri-Mari": si complica il cammino verso la serie B

Il Sondrio rugby Rf Com non supera l'esame Cernusco ed esce sconfitta dal Cerri-Mari con il punteggio di 26-34. Unica consolazione odierna il punto di bonus ottenuto per le quattro mete marcate. Sul campo dell'impianto sondriese si è assistito ad una partita piacevole, giocata sempre sul filo dell'equilibrio tra due squadre che non fanno mistero di voler fare un campionato di vertice.

I milanesi, da anni nelle posizioni di vertice nella serie C lombarda, hanno alla fine meritato, giocando in modo ordinato e mostrando l'aggressività necessaria sui punti d'incontro. Da parte valtellinese non hanno ben funzionato le rimesse laterali, la mischia chiusa non ha fatto la differenza, ad eccezione dei primi minuti del secondo tempo, e i tre-quarti sono spesso partiti da fermi senza la necessaria profondità. Troppo poco per portare a casa la vittoria.

Che la partita fosse complicata lo si è capito presto poiché sono proprio stati gli ospiti a passare in vantaggio a metà del primo tempo. Sul risultato di 0-7, la reazione dei ragazzi valtellinesi è stata veemente e nel breve giro di sette minuti, prima Marco Schenatti, poi Esteban Geraghty Fleming hanno varcato la linea di meta. Ribaltato il parziale sul 14-7, il primo tempo si è concluso, dopo un calcio piazzato dei milanesi, sul 14-10.

Grande equilibrio anche all'inizio della ripresa con il Cernusco subito in meta. Sotto nel risultato, la Rf Com ha giocato i migliori 15 minuti del match andando due volte in meta con il pacchetto di mischia che ha gestito al meglio gli avanzamenti in maul. Sul parziale di 26-17, con le quattro mete marcate, tutto l'abbrivio sembrava favorire i locali. Ma il Cernusco non ha ceduto. L'uscita per infortunio di Matteo Giacobbi, fino a quel momento uno dei migliori in campo, ha complicato l'assetto difensivo del Sondrio e, complici alcuni errori, gli ultimi 12 minuti si sono chiusi con un parziale di 17-0 per gli ospiti con tre mete subite nel finale.

L'ultima  trasformazione, a tempo scaduto, ha tolto il punto di bonus difensivo. Il risultato finale di 26-34 garantisce 5 punti al Cernusco e solo 1 al Sondrio Rugby. Adesso due settimane di sosta per il Sei Nazioni, prima dell'impegnativa trasferta di Casalmaggiore. La sconfitta odierna, se non pregiudica la possibilità di competere al vertice nel girone promozione, richiama però la necessità di allenarsi al meglio con una maggiore presenza agli allenamenti.

Il tabellino

Marcatori: '19 meta Cernusco tr, '22 meta Marco Schenatti tr Geraghty Fleming, '29 meta Geraghty Fleming tr Geraghty Fleming, '38 c.p. Cernusco '44, meta Cernusco tr, '44 meta Cernusco tr, '50 meta mischia RFCOM nt, '66 meta mischia RFCOM tr Geraghty Fleming, '68 meta Cernusco nt, '74 meta Cernusco nt, '79 meta Cernusco tr.

Formazione: Mazza, Sole, Colombini Gabriele, Geraghty Fleming, Lawlor, Schenatti Luca ( '66 Sanyang), Schenatti Marco, Ciapponi, Volontè, Ambrosini ('48 Locatelli), Giacobbi ('66 Colombini Andrea), Rossi ('16 Stefanetti), Piccolo ('41 Moroni), Nanotti, Catania ('41 Azzalini), N.E. Bombardieri. Allenatori: Esteban Geraghty Fleming e Bogdan Enache.

Risultati: Cus Milano-Lecco 20-0, Parabiago-Casalmaggiore 17- 15, RFCOM Sondrio- Cernusco 26-34, Lyons Piacenza- Como 55-14

Classifica: Cus Milano 17, Cernusco 16, RFCOM Sondrio e Lyons Piacenza 11, Casalmaggiore e Parabiago 5, Como 4, Lecco 1. (RFCOM Sondrio e Lyons Piacenza 1 partita in meno).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Sondrio Rugby Rf Com bocciato all'esame Cernusco

SondrioToday è in caricamento