Sport

Rally, i piloti di casa in evidenza nel Valtellina EcoGreen

Molti i successi dei driver locali nella due giorni di gara

Grande successo di partecipazione per gli organizzatori e di risultati per gli equipaggi e i piloti della provincia di Sondrio impegnati nella seconda edizione di Valtellina EcoGreen, la manifestazione organizzata da Aci Sondrio e riservata alle auto (e ai truck) ecologici.

Una due giorni intensa che ha permesso di valorizzare il territorio di Sondrio e delle sue frazioni e di mettere in evidenza la crescita dei driver valtellinesi che sempre di più si stanno facendo strada nel motor-sport a livello nazionale.

La Green Challenge Cup

La prima delle sette tappe del campionato italiano ha visto sfidarsi gli equipaggi in due prove: Gara 1, ("Strada dei vini e della montagna") partita da Sondrio direzione Grosio e ritorno e Gara 2 “Strada della Valle" da Sondrio a Morbegno e chiusura in Piazza Garibaldi. 

Gara 1 ha visto primeggiare le full electric, con il primo posto (Piloti e Navigatori) di Mario Stagni ed Ennio Ferrari su Tesla Model X, seguiti da Daniele e Marco Fuselli e da Stefano Petroni e Marta Diotallevi (Team Autovittani) tutti su Renault Zoe.

Gara 2, “Strada della valle” ha visto il primo posto (Piloti e Navigatori) di Stefano Selva e Alessandro Giuseppe Boschiroli (Team Autovittani) su Renault Zoe, seguiti da Mario Stagni ed Ennio Ferrari su Tesla Model X e Marco Caprari e Cristina Nana (Team Autovittani) su Renault Zoe.

Il Premio GREEN DRIVER Assoluto– istituito da ACI Sondrio in ricordo di Giovanni Trinca Colonel – è stato assegnato all’equipaggio Mario Stagni ed Ennio Ferrari; secondo posto a Stefano Selva e Alessandro Giuseppe Boschiroli e a Marco Caprari e Cristina Nana su Renault Zoe.

Istituito quest’anno anche il Premio Green Driver Under 30 by Sara Assicurazioni tutto dedicato ai giovani vincitori di ciascuna gara che è stato assegnato ad Andrea Ioli per Gara 1 e a Stefano Selva per Gara 2. 

"Tra sport, turismo, sostenibilità, le due gare si sono svolte all’insegna della competitività e sportività, qualità da veri campioni che abbiamo visto negli occhi di tutti i neofiti della specialità che hanno partecipato. - ha commentato Andrea Mariani, presidente di Aci Sondrio - Un pensiero va a Giovanni Trinca Colonel a cui è stato dedicato il premio Green Driver ai vincitori assoluti di Gara 1 e 2".

salita 1-2

Il campionato italiano Green Hill Climb

La gara ha previsto quattro prove di regolarità a media in salita, disputata sulla strada Mossini-Triangia, a cui hanno preso parte 29 equipaggi (25 auto e 4 truck.

La prima prova ha visto Federico Pinna, un giovane pilota valtellinese del Team Autovittani su Renault Captur Hybrid, sul gradino più alto del podio, seguito da Maurizio Vellano, un campione nazionale di regolarità a media su Toyota Yaris Hybrid e il terzo posto per Alessandro Giuseppe Boschiroli (Team Autovittani) su Renault Zoe. Da segnalare anche i piazzamenti dei rallysti valtellinesi: 5° posto di Massimiliano Millivinti (NicoRacing) e 10° posto per Dario Bugna (Novara Corse).

Per il Trofeo Green Hill Climb Truck – G1, sfida in casa per i membri del Team Maganetti Trasporti: primo posto per Matteo Lorenzo De Campo, secondo posto per Giovanni Cassina e terzo per Roberto Fay, tutti su Iveco LNG 460. 

Nella seconda prova, invece, primo posto di Nicola Ventura, pluricampione di specialità green, su Fiat Abarth 124 Spider a metano con impianto retrofit di Autogas Italia, secondo posto per Alessandro Giuseppe Boschiroli (Team Autovittani) su Renault Zoe e terzo posto per Maurizio Vellano su Toyota Yaris Hybrid. Da segnalare anche il 4° posto dell’esordiente pilota Marta Diotallevi (di solito navigatrice) su Renault Twingo.

Per il Trofeo Green Hill Climb Truck – G2, primo posto per Roberto Fay, secondo posto per Matteo Lorenzo De Campo e terzo per Giovanni Cassina, tutti su Iveco LNG 460. 

La terza gara ha visto Nicola Ventura concedere il bis davanti a Maurizio Vellano su Toyota Yaris Hybrid e all’esordiente under 30 Stefano Selva (Team Autovittani) su Renault Zoe. Da segnalare anche il 4° posto dell’esordiente valtellinese under 30 Daniele Bottani su Ford Puma Hybrid (Team Easyrent) e 7° posto per Dario Bugna (Novara Corse). Per il Trofeo Green Hill Climb Truck – G3, primo posto per Giovanni Cassina, secondo posto per Roberto Fay e terzo per Matteo Lorenzo De Campo, tutti su Iveco LNG 460.  

Infine, la quarta e ultima prova ha visto la vittoria ancora di Nicola Ventura, il secondo posto sempre di Maurizio Vellano e il terzo di Alessandro Giuseppe Boschiroli (Team Autovittani) su Renault Zoe. Da segnalare anche il 4° posto di Daniele Bottani su Ford Puma Hybrid (Team Easyrent), il 5° posto del giovanissimo e per la prima volta in gara Riccardo Ceccarello, il 9° posto per Dario Bugna (Novara Corse) e il 10° posto di Massimiliano Millivinti (NicoRacing). Per il Trofeo Green Hill Climb Truck - G4, primo posto per Roberto Fay, secondo posto per Matteo Lorenzo De Campo e terzo per Giovanni Cassina, tutti su Iveco LNG 460.  

La classifica generale ha così visto il trionfo di Nicola Ventura, mentre a completare il podio sono stati Maurizio Vellano e Alessandro Giuseppe Boschiroli. Nei truck, successo assoluto di Roberto Fay che ha preceduto Matteo Lorenzo De Campo e Giovanni Cassina, tutti del team Maganetti Trasporti.

Il Premio GREEN DRIVER – istituito da ACI Sondrio in ricordo di Giovanni Trinca Colonel – è stato assegnato ai vincitori di ciascuna gara, quindi a Federico Pinna per Gara 1 e a Nicola Ventura per le altre 3 gare; Il Premio Green Driver Under 30 by Sara Assicurazioni dedicato ai giovani vincitori assoluti è stato assegnato a Federico Pinna, Daniele Bottani e Stefano Selva.

Il Premio Green Driver Woman – Vivieco che sul gradino più alto del podio ha visto Marta Diotallevi (Team Autovittani) su Renault Twingo, è stato conteso da Elena Molina su Renault Captur Hybrid plug-in, Martina Stazzonelli su Smart Coupè full electric e Valeria Erba su Toyota Yaris Hybrid. “Le quattro gare di campionato hanno dimostrato che i giovani valtellinesi sono sempre presenti nello sport automobilistico. - ha affermato il presidente di Aci Sondrio Andrea Mariani. - Vedere piloti emergenti del territorio salire sul gradino più alto del podio è un orgoglio per noi come Automobile Club di Sondrio, perché dimostra che il lavoro di formazione, informazione e coinvolgimento dei giovani verso la mobilità sostenibile e la sicurezza stradale attraverso lo sport, funziona ed è un’attività che implementeremo con costanza nei prossimi mesi".

salita 2-2

I premiati 

La due giorni di gare è stata anche l'occasione per premiare, alla presenza del Delegato Regionale ACI Sport Alessandro Tibiletti e del Vice Sindaco del Comune di Sondrio Lorenzo Grillo Della Berta, i i vincitori delle varie serie dell’automobilismo sportivo di ACI Sport per l’anno 2020, dando risalto e il giusto onore ai successi dei licenziati Aci Sondrio nelle varie discipline.

A salire sul palco di piazza Garibaldi e a guadagnarsi il meritato applauso del pubblico sono stati:

- Giordano Formolli e Debora Duico, vincitori della Coppa Rally 2° Zona Classe N2

- Luca Fiorenti, vincitore del titolo ACI Sport Rally Cup Italia Classe R3C 2020 e della Coppa Rally 3° Zona Classe R3C 

- Sara Micheletti, vincitrice della Coppa Rally 2° Zona Femminile 

- Oscar Gadaldi vincitore del Vincitore 4° Raggruppamento Cl.J2 A>2000 nel CIVSA  

- Marco Bulacia Wilkinson e Marcelo Der Ohannesian vincitori del Campionato Italiano Rally Terra 2020, della Coppa ACI Sport CIRT Under 25, della    premiazione campioni 2021-2Coppa Rally 5° Zona e della Coppa Rally 5° Zona Under 25.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rally, i piloti di casa in evidenza nel Valtellina EcoGreen

SondrioToday è in caricamento