Sport Ardenno

Olimpiadi, c'è un pezzo di Valtellina nella medaglia di bronzo dell'Italia nella ginnastica ritmica

Camilla Patriarca, valtellinese di Ardenno, è a Tokyo e fa parte dello staff tecnico della nazionale. La sua gioia: "Che dire..emozionata a dir poco!!

Foto Instagram - Camilla Patriarca

Le Olimpiadi di Tokyo si chiudono tra poche ore e, proprio in coda alla manifestazione a cinque cerchi è arrivata la quarantesima medaglia per l'Italia, il bronzo della squadra di ginnastica ritmica, costruito, in un certo senso anche da "mani valtellinesi"

A Tokyo, infatti, è volata insieme alle atlete e allo staff della Federazione Ginnastica d'Italia, anche la valtellinese Camilla Patriarca, ex atleta di ottimo livello proprio nelle "farfalle azzurre" e ora una delle assistenti dell'allenatrice Emanuela Maccarani.

"Sono a Tokyo - ci ha raccontato proprio Camilla nella prima mattinata di oggi, pochi minuti dopo la conquista del bronzo da parte dell'Italia, come tecnico con le due ginnaste riserve. Abbiamo alloggiato in hotel e svolto gli allenamenti in una palestra vicina".

La gara

Oggi all'alba in Italia (tarda mattinata giapponese), la squadra italiana, dopo il terzo posto nella qualificazione di ieri, ha confermato il proprio piazzamento e ha conquistato così la medaglia di bronzo. Il gruppo formato da Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Agnese Duranti, Martina Santandrea e Daniela Mogurean era quarto dopo la prima rotazione e l'esercizio con le palle, alle spalle di Bulgaria, Russia e Bielorussia. Nella seconda rotazione, l'esercizio delle farfalle azzurre, allenate come detto da Emanuela Maccarani, che si è avvalsa della collaborazione delle sue assistenti tra cui, oltre a Camilla Patriarca, anche Olga Tishina e Federica Bagnera, con i cerchi e le clavette è stato pressoché perfetto e ha permesso all'Italia di sopravanzare la Bielorussia e conquistare così la medaglia di bronzo.

"Che dire..sono emozionata a dir poco!!! - ha raccontato ancora Camilla Patriarca -  Purtroppo per via del covid non abbiamo potuto andare al palazzetto a tifare dal vivo le ragazze, ma le abbiamo seguite dalla tv della nostra camera. Ho iniziato a lavorare al fianco di Emanuela Maccarani da poco meno di un anno e spero sia solo l'inizio di un nuovo percorso".

La rivincita

Camilla Patriarca, a sua volta è stata una ginnasta di ottimo livello nelle competizioni internazionali e aveva partecipato, cinque anni fa, alle Olimpiadi di Rio de Janeiro, dove, insieme alla squadra azzurra aveva centrato il quarto posto, rimanendo giù dal podio per un'inezia e in modo davvero beffardo. Anche per questo, non solo per lei, ma per tutto il movimento della ginnastica italiana, il bronzo di oggi, rappresenta, se mai ce ne fosse bisogno, non solo una grande gioia, ma anche una forma di meritata e sospirata "rivincita".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olimpiadi, c'è un pezzo di Valtellina nella medaglia di bronzo dell'Italia nella ginnastica ritmica

SondrioToday è in caricamento