rotate-mobile
Doppia battaglia

Olimpiadi, in attesa del confronto con la federazione, domani Arianna Fontana sul ghiaccio nei 1500 metri

La campionessa di Polaggia non è l'unica valtellinese che può conquistare una medaglia nella giornata conclusiva del programma dello short-track: l'Italia disputerà infatti la finalissima della staffetta maschile con Yuri Confortola e Luca Spechenhauser in lizza per far parte del quartetto

Domani si chiudono le competizioni di short-track alle Olimpiadi di Pechino e la Valtellina (con tutta Italia) sogna altre due medaglie: Arianna Fontana, già oro nei 500 metri a livello individuale gareggerà infatti nei 1500 metri, mentre Yuri Confortola e Luca Spechenhauser , con il primo che proprio con la Fontana ha conquistato l'argento nella staffetta mista, cercheranno di portare sul podio l'Italia nei 3000 metri a staffetta maschili.

La polemica

Intanto, in un intervista rilasciata al Corriere della Sera, il presidente della Fisg (Federazione italiana sport del ghiaccio) Andrea Gios è tornato sulla polemica sollevata da Arianna Fontana circa la figura di suo allenatore (e marito) Anthony Lobello smorzando sostanzialmente le ambizioni e i "desiderata" della campionessa di Polaggia.

"Arianna Fontana è forte, è in forma, nei 1.500 può dire la sua e regalare all’Italia un’altra grande gioia". - ha spiegato Gios. Per quanto riguarda Anthony Lobello - ha proseguito Gios - "il caso non c’è, lui la segue e la allena, per lei è il migliore e ha ragione dal punto di vista dei risultati personali. Lo abbiamo accettato, resta il fatto che noi non possiamo farlo responsabile di tutta la squadra, perché ci sono altri allenatori che hanno una dozzina di atleti da medaglia, mentre lui ne ha una sola, anche se grandissima. Nello short track abbiamo un’organizzazione perfetta, uno staff tecnico meraviglioso, che cura il minimo dettaglio nel centro federale di Bormio. Fanno un miracolo se si tiene conto che da noi ci sono 80-100 atleti senior, mentre le superpotenze sportive ne hanno migliaia".

"Non sono arrabbiato, sapevo come la pensa. - ha concluso Gios - Io vorrei che tutti i nostri atleti fossero come lei, che ci mette l’anima e anche cattiveria, sul ghiaccio. È sempre stata anche polemica, e forse il marito ha accentuato questo lato del suo carattere". 

Il programma

I 1500 metri femminili inizieranno, con i quarti di finale alle 12,30 per poi proseguire alle 13,15 con le semifinali; atto conclusivo alle 14,18 con la finale A.

Tra semifinali e finale dei 1500, la finalissima della staffetta maschile con l'Italia in corsa per una medaglia: tra gli azzurri già in semifinale è stato schierato Yuri Confortola con l'altro atleta valtellinese Luca Spechenhauser che potrebbe invece trovare spazio domani.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olimpiadi, in attesa del confronto con la federazione, domani Arianna Fontana sul ghiaccio nei 1500 metri

SondrioToday è in caricamento