rotate-mobile
Vetrina televisiva

Olimpiadi e opportunità per le imprese: uno speciale su Telelombardia

L'appuntamento con i Giochi di Milano-Cortina 2026 è considerato un'importante possibilità di crescita dal 60% delle Pmi della provincia di Sondrio

Un’altra occasione per far parlare in tutta la regione del nostro territorio: andrà in onda oggi alle 19,25 su Telelombardia la puntata di TgEconomy in cui si parlerà delle opere che saranno realizzate in Valtellina e Valchiavenna in vista dei Giochi Olimpici di Milano-Cortina 2026. Un appuntamento in cui si entrerà nel merito di quanto già in fase di progettazione e realizzazione e delle linee guida dell'operosa attesa delle prossime Olimpiadi.

Grande opportunità

Quasi il 60% delle piccole e medie imprese della provincia di Sondrio ritiene un’opportunità importante per la propria crescita i prossimi Giochi Olimpici che si terranno tra Milano e Cortina nel 2026 e anche per questo ha voluto e promosso la trasmissione in onda nel tardo pomeriggio di oggi su Telelombardia.

I lavori sono già iniziati e le imprese del settore edilizia e impianti sono sul primo gradino del podio quanto a interesse e attese di fatturato e lavoro; seguono poi trasporto merci e persone, alimentari e accoglienza, legno e arredo. Un’opportunità “olimpica” della quale, a TgEconomy discuteranno il presidente di Confartigianato Sondrio, Gionni Gritti, l’assessore regionale agli enti locali e alla montagna, Massimo Sertori e Marco Scaramellini, sindaco di Sondrio.

“Gli artigiani guardano al grande evento sportivo con fiducia e sono pronti a fare la propria parte. Un evento - ha sottolineato Gionni Gritti, presidente di Confartigianato Sondrio - che deve coinvolgere tutto il territorio (financo nelle scuole) e non solo il sistema economico; all’interno del mondo dell’impresa e delle professioni ogni settore è chiamato a contribuire perché l’evento possa rappresentare un punto di ri-partenza (e non di arrivo) del turismo in provincia di Sondrio e delle destinazioni valtellinesi e valchiavennasche. L’indotto dell’afflusso turistico e dei partecipanti ai Giochi, le infrastrutture, la qualifica e la conoscenza del territorio, nonché i nuovi posti di lavoro sono ciò che le imprese si aspettano dall’arrivo dei Giochi, grazie anche ai fondi istituiti ad hoc e alle risorse del PNRR”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olimpiadi e opportunità per le imprese: uno speciale su Telelombardia

SondrioToday è in caricamento