menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In vista delle Olimpiadi si lavora per risolvere il problema dei passaggi a livello

Sono molti i punti i critici lungo la tratta Colico - Tirano

Regione Lombardia ha partecipato a una serie di incontri tecnici con RFI, Anas, Provincia di Sondrio e con gli Enti Locali attraversati dalla tratta Colico-Sondrio-Tirano, che sarà oggetto di interventi sostitutivi dei passaggi a livello. A darne notizia sono gli Assessori a Enti locali e Montagna, Massimo Sertori e a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi.
 

«Si é trattato di incontri positivi e costruttivi - spiegano Sertori e Terzi - che hanno consentito di condividere con il territorio le ipotesi delle soluzioni di intervento. L’obiettivo è incrementare l’efficienza del servizio e aumentare la sicurezza ferroviaria e viabilistica». 

«Rfi sta analizzando la situazione su tutti i passaggi a livello esistenti lungo la tratta valtellinese – spiega l’assessore Terzi -. Attraverso questi incontri abbiamo raccolto le esigenze di mobilità locale in corrispondenza dei nodi da chiudere». 

«Si tratta di interventi importanti volti a migliorare la sicurezza e la fruibilità della mobilità in Valtellina. Tra questi interventi - sottolinea l’Assessore valtellinese - si stanno valutando anche i passaggi a livello di Tresenda, San Giacomo e Caiolo, nodi particolarmente nevralgici. In particolare a San Giacomo sono in corso approfondimenti per sostituire il passaggio a livello con un sottopassaggio. A intervento concluso saremo nelle condizioni di rimuovere inoltre il semaforo che crea molti disagi a pendolari e turisti che percorrono la valle». 

Gli interventi individuati anche sulla base delle priorità di chiusura dei passaggi a livello indicate da Rfi (guasti/malfunzionamenti, modifiche impianti ecc.) saranno finanziati con le risorse messe a disposizione con il Decreto Ministeriale Giochi Olimpici Milano-Cortina 2026.

«Ora si procederà con la fase di verifica delle progettualità nei diversi aspetti tecnici ed economici, al termine della quale si convocherà un nuovo confronto con i Comuni coinvoltiA», concludono Sertori e Terzi.

«Sono stati incontri fondamentali e molto proficui che hanno coinvolto tutti gli enti interessati – aggiunge il presidente della Provincia di Sondrio Elio Moretti -. Le singole e puntuali esigenze sono state poste al tavolo di confronto. La sinergia emersa porterà sicuramente ad un ottimo risultato. Una grande collaborazione con il territorio che consentirà di raggiungere gli obiettivi in modo condiviso». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento