Martedì, 28 Settembre 2021
Sport

Il nuovo Sondrio Calcio parte con entusiasmo, tanti i progetti in cantiere

Dalla costruzione della prima squadra, all'organizzazione del settore giovanile, passando per il rifacimento del campo della Castellina. Gli obiettivi del neo presidente Michele Rigamonti

Il Sondrio Calcio ha voglia di ripartire in fretta. Lo dimostra l'entusiasmo dimostrato dal nuovo presidente, l'imprenditore sondriese Michele Rigamonti, il quale a poche ore dall'accordo raggiunto con Luca Colombo quale nuovo mister della squadra biancazzurra ha così commentato: «Siamo molto contenti come società per aver raggiunto l’intesa con Luca Colombo, una persona ancor prima di un allenatore con cui abbiamo condiviso gli obiettivi e le prospettive che animano il nostro progetto».

«Far crescere i giovani valtellinesi attraverso l’attività sportiva e dare alla città quel lustro che merita anche attraverso l’impegno che metteremo nel raggiungere gli obiettivi sportivi e sociali che ci siamo prefissati sono stati due punti fermi su cui ci siamo trovati d’accordo immediatamente. Siamo consapevoli delle difficoltà che potranno essere incontrate nel ripartire da zero, ma l’entusiasmo che abbiamo noi come società è quello che ho riscontrato anche in Luca Colombo. La definizione del ruolo di allenatore rappresenta un altro step fondamentale affinché possa procedere spedito all’unisono il progetto societario da una parte e quello sportivo dall’altra per farci trovare pronti all’inizio della stagione» ha aggiunto Rigamonti.

Lo sguardo dell’imprenditore è fissato anche sui prossimi passi che attendono la società: «Un primo step fondamentale sarà il completamento e la definizione dell’organigramma societario. Non dimentichiamo che la firma dell’accordo è avvenuta solo venerdì scorso e serve un tempo ragionevole affinché ogni tassello vada al suo posto nel rispetto delle norme imposte dalla federazione, con cui il dialogo è costante anche per definire da quale campionato partirà la prima squadra, con la Promozione come obiettivo. Prosegue altresì con continuità il dialogo con le altre società del circondario sondriese, con l’obiettivo di creare quella collaborazione e quelle sinergie fondamentali per lo sviluppo del movimento e la crescita dei ragazzi nell’assoluto rispetto di ogni realtà sportiva, senza alcuna prevaricazione».

Non solo questo però: «Interverremo quanto prima sul campo di calcio della Castellina, dove una ditta specializzata si incaricherà di riportare il terreno in una condizione ottimale per poter essere utilizzato, mentre è costante il dialogo con l’amministrazione comunale per la messa a punto dell’intera struttura. E’ allo studio anche il progetto legato alla scuola, dove vorremmo che la nostra società potesse essere conosciuta e potesse trasmettere quei valori utili per la crescita dei ragazzi. Anche dal punto di vista sportivo i collaboratori della nostra società si stanno attivando non solo per iniziare a discutere con il nuovo allenatore in merito all’organico della prima squadra, ma anche per definire tutti gli aspetti che interessano il settore giovanile, che ricordiamo quanto sia importante e centrale nel nostro progetto».  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il nuovo Sondrio Calcio parte con entusiasmo, tanti i progetti in cantiere

SondrioToday è in caricamento