rotate-mobile

Livigno, inaugurata la nuova piscina olimpionica: la "Federica Pellegrini swimming arena" è realtà

Sarà centro federale e ospiterà per i prossimi due anni l'academy della campionessa veneta

ll centro di preparazione olimpica di Livigno avrà a disposizione una nuova vasca da 50 metri coperta, una struttura unica a livello europeo, grazie anche all'importante contributo di Regione Lombardia. Nel 'Piccolo Tibet' lombardo è stata inaugurata, infatti, la 'Federica Pellegrini Swimming Arena', alla presenza della nuotatrice veneta, del sottosegretario di Regione Lombardia con delega a Giovani e Sport, Lara Magoni, e del sindaco Remo Galli. "Oltre a diventare centro federale per tante nazionali - ha ricordato Magoni - la piscina ospiterà per i prossimi due anni l'Academy di Federica Pellegrini. Con l'aggiunta di questo ulteriore tassello, Livigno si appresta a diventare sempre più protagonista dello sport, anche in vista di 'Milano-Cortina 2026'".

L'investimento per la realizzazione della piscina a sei corsie, attraverso un Accordo di programma, vale 3,3 milioni di euro, di cui 700.000 da Regione Lombardia, 1 milione di euro dallo Stato (Bando 'Sport e salute') e 1,6 milioni di euro di risorse del Comune. Inoltre, ulteriori investimenti sulla piscina, ancora in corso, per i quali Regione ha contribuito con oltre 1 milione di euro, riguardano l'adeguamento antincendio, il recupero energetico, la realizzazione dell'impianto fotovoltaico e domotica.

"Regione Lombardia, anche qui, è presente - ha aggiunto il sottosegretario Magoni - con il suo presidente, Attilio Fontana, e tutta la Giunta. Una iniziativa che potrebbe essere lancio per nuovi piccoli e grandi atleti. Una piscina con queste caratteristiche significa offrire la possibilità di creare un gruppo di ragazzi che possono diventare i campioni in vasca di domani. Anche questo progetto rientra tra i 'pilastri' del Piano regionale di Sviluppo: lo sport e le infrastrutture sportive sono fondamentali occasioni di sviluppo per l'economia dei territori e delle comunità locali. "Livigno meritava questo straordinario progetto a cui ne seguiranno altri in fase di avvicinamento all'appuntamento olimpico".

"Il merito - ha detto il sindaco di Livigno, Remo Galli - va a tutta la comunità e agli enti che hanno creduto, in una catena che non si è mai slegata, insieme al Coni. Avevamo la pista di atletica, ora investiamo sulla piscina e ci piacerebbe continuare con il tennis perché diventi punto di riferimento per gli atleti ma anche per tanti ragazzi che nello sport possono seguire la passione ed evitare cattive compagnie".

"Un progetto importante per le prossime generazioni - ha chiosato Federica Pellegrini -. "Per noi rappresenta una piccola chicca, sappiamo bene quanto fosse difficile allenarsi in altura, durante l'anno dovendo sobbarcarci trasferte estere. Ora abbiamo una struttura in Italia e per noi questo progetto rappresenta un 'plus' veramente importante".

Livigno ha una piscina olimpionica - 29 maggio 2023

Video popolari

SondrioToday è in caricamento