rotate-mobile
Ottima cornice di pubblico / Talamona

Notturna talamonese, Sottocornola profeta in patria

Pubblico e partecipazione delle grandi occasioni il 30 aprile per la 13 a Notturna Talamonese che ha riempito e vivacizzato il centro del comune della bassa valle

Pubblico e partecipazione delle grandi occasioni il 30 aprile per la 13 a Notturna Talamonese che ha riempito e vivacizzato il centro del comune della bassa valle. La gara, organizzata dal GP Talamona, era valida anche come campionato individuale e di società di corsa su strada per le categorie assolute e master. Più di 300 gli atleti complessivamente impegnati, nelle varie categorie, sull’impegnativo tracciato che con partenza e arrivo in via Don Cusini, passava in via Valenti, via Mazzoni, davanti alla Chiesa di San Carlo, ritorno lungo la centralissima via Gavazzeni, giro intorno alla Chiesa parrocchiale di Santa Maria Nascente e strappetto finale per ritornare in via Don Cusini.

Dopo le prove promozionali riservate agli esordienti 5 e 8, spazio agli esordienti 10 dove a primeggiare sono, come spesso accade, Sofia Nani (AS Lanzada) e il campione nazionale CSI di cross Pietro Gosatti (GS CSI Tirano). Nelle categorie ragazzi e ragazze festa grande per il sodalizio organizzatore del GP Talamona che festeggia le vittorie dei suoi atleti Linda Mazzoni e Giuseppe Tirinzoni. Nelle cadette doppietta del GS Valgerola con Francesca Sassella e Giulia Sutti, mentre nei cadetti Tommaso Tarca (GS CSI Morbegno) precede Elia Ronchi (GS Valgerola) e Nicolò Picceni (AS Lanzada). Nelle allieve non ha rivali il talento di casa Tabatha Spini (GP Talamona) che mette dietro Asia Contessa (GP Santi) ed Elisa Tarca (Atl. Lecco). Mattia Manenti vince la gara allievi e si laurea campione provinciale. Con lui sul podio Filippo Giannoni (GS Valgerola) e Francesco Caligari (GS CSI Morbegno).

Il podio femminile della 13esima Notturna talamonese - Foto di FRV Davide Vaninetti

Nella gara donne di 3,7 km brilla la stella di Cristina Ballabio (Atl. Casone Noceto), quest’anno medaglia d’argento ai campionati italiani master di cross e a quelli di mezza maratona nella categoria master 35, sbaraglia la concorrenza e vince con distacco in 14’45”, lasciando a 45” la local Cinzia Cucchi (Atl. Paratico) e a 1’07” Francesca Mottalini (Castelraider). La top five è completata dalla vicecampionessa italiana master 50 nei 10.000 metri in pista Cinzia Zugnoni (GS CSI Morbegno) e dalla valchiavennasca Mariarosa Pighetti (Team Valtellina).

Gran finale con la gara maschile di 5 km e qui si ripete il copione già visto al Trofeo morbegnese del 25 aprile: dopo un primo giro di studio, il talamonese Mattia Sottocornola (Atl. Lecco) e il capitano del GP Santi Graziano Zugnoni salutano la compagnia. Ma Mattia, forte del tifo casalingo e di un’ottima condizione, già dimostrata a Morbegno 5 giorni prima, preme sull’acceleratore e stacca presto Graziano, vincitore 3 giorni prima alla Notturna dei palazzi tiranesi. Dopo l’ultimo giro in solitaria, Sottocornola raccoglie i caldi applausi dei compaesani e dei numerosi tifosi e vince in 15’56”, staccando di 28” un sempre competitivo Zugnoni che ha preso parte a tutte e le tre le prove del grande slam valtellinese di corsa su strada (25 aprile a Morbegno, 27 aprile a Tirano e 30 aprile a Talamona). Sul terzo gradino del podio lo junior Lorenzo Tomera (GP Valchiavenna) autore di un’ottima prova e a completare la top five Stefano Giugni (Castelraider) e Stefano Orio (GP Santi).

Grandi applausi per Giulio Gusmeroli - Foto di FRV Davide Vaninetti

Applaudissimo lungo il percorso e al traguardo l’ipovedente Giulio Gusmeroli (GP Talamona), accompagnato dal compagno di squadra Alan Ciaponi, grande esempio di passione per lo sport: Giulio pratica non solo atletica, ma anche nuoto e oltre ad aver conquistato in questi ultimi anni diversi titoli nazionali CSI, in gioventù ha partecipato a 4 paralimpiadi, vincendo la medaglia di bronzo a Los Angeles ‘84 nei 5000 metri. 

Ecco i campioni provinciali di corsa su strada 2024

Allievi: Mattia Manenti (GS CSI Morbegno) e Tabatha Spini (GP Talamona)
Junior: Lorenzo Tomera (GP Valchiavenna) e Sveva Del Grosso (GP Valchiavenna)
Promesse: Marco Passerini (GS Valgerola)
Senior: Stefano Orio (GP Santi) e Rosita Morelli (AS Lanzada)
Master 35: Stefano Giugni (GP Santi) ed Enrica Falcinella (GP Valchiavenna)
Master 40: Remo Sciani (GP Talamona) e Monica Bonesi (GP Talamona)
Master 45: Michele Penone (GP Santi) e Mariarosa Pighetti (GP Valchiavenna)
Master 50: Graziano Zugnoni (GP Santi) e Francesca Mottalini (Castelraider)
Master 55: Riccardo Dusci (2002 Marathon Club) e Sonia De Agostini (GP Valchiavenna)
Master 60: Giuseppe Cerri (GS CSI Morbegno) e Roselal Fransci (Vetreria Fanoni Sondrio)
Master 65: Fausto Bonesi (GP Santi) e Fernanda Ioli (GS Valgerola)
Master 70: Aurelio Mazzoni (GS CSI Morbegno) e Bianca Maria Martina (GS Valgerola)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notturna talamonese, Sottocornola profeta in patria

SondrioToday è in caricamento