Domenica, 19 Settembre 2021
Sport

Valtellina e Valmalenco in vetrina al Giro d'Italia under 23: i dettagli della tappa

Mercoledì 9 giugno la settima tappa della Corsa Rosa giovani: la Sondrio - Lago di Campo Moro (Lanzada). Il percorso 119 chilometri con 3100 metri di dislivello con un circuito nel Sondriese ripetuto due volte prima di salire fino alla diga malenca. Orari e organizzazione: tutto quello che c'è da sapere

Il Giro d'Italia Under 23 di ciclismo torna in provincia di Sondrio. Dopo le tappe dell'edizione 2020 ecco che la carovana rosa dei corridori più giovani torna in Valtellina per la settima tappa dell'edizione 2021: la Sondrio - Lanzada/Lago di Campo Moro in programma mercoledì 9 giugno. Tappa di montagna con arrivo in salita e oltre 3mila metri di dislivello. I primi 47 chilometri, fino all’intergiro di Sondrio, percorrono un circuito da ripetere due volte. Poi la strada è pianeggiante per circa 20 chilometri fino a Ere: qui mancano 54 km al traguardo, tutti di salita e discesa.

Si sale al primo dei tre gpm di giornata, Monastero, poi una breve discesa prima di un altro gpm di seconda categoria, Triangia. A quel punto si entra in Valmalenco con 4 km di discesa e da li in avanti resta solo una lunga salita, per circa 29 chilometri, verso Lago di Campo Moro.  Lungo il percorso il gruppo troverà anche 18 gallerie, tutte illuminate, tra cui 5 in pavè e una in sterrato misto a pavè; tutte le altre in asfalto, per rendere ancora più spettacolare una tappa importante per la classifica generale del Giro Giovani.

Il percorso in 3D

I divieti di sosta e di circolazione

Proprio in vista dell'arrivo della carovana rosa nel capoluogo, la Polizia Locale di Sondrio ha emanato due ordinanze che disciplinano il divieto di sosta e di circolazione per consentire il regolare svolgimento della manifestazione.

Dalle 19 di martedì 8 giugno fino al termine della manifestazione stessa è istituito il divieto di sosta con rimozione forzata in via Colonnello Alessi, in largo Folla, in via Lungo Mallero Cadorna, in via Caimi, nel tratto da via Trento a piazza Garibaldi, in via Ragazzi del '99 e su tutti gli stalli di piazzale Valgoi.

Dalle 7 di mercoledì 9 giugno fino al termine della manifestazione, inoltre, è istituito il divieto di circolazione  in via Colonnello Alessi, in largo Folla, in via Lungo Mallero Cadorna, in via Caimi, nel tratto da via Trento a piazza Garibaldi, in via Ragazzi del '99.

Infine, sempre mercoledì 9 giugno è istituito il divieto di sosta con rimozione forzata in via Piazzi dalle 8 fino al termine del passaggio della carovana e la stessa disposizione sarà valida a partire dalle 10,30 e fino al termine del passaggio della carovana anche in via IV Novembre, via Fiume, via Toti, via Tonale, negli stalli posizionati a lato strada.

Ordinanza del Prefetto di Sondrio con tutte le strade chiuse e gli orari

Ottava tappa: Aprica-Andalo

Il giorno seguente, giovedì 10 giugno, altra tappa di montagna, con 2.300 metri di dislivello, sempre con avvio in Valtellina. Si parte da Aprica, dove il Giro Giovani ha già assicurato spettacolo nel 2019 e nel 2020 con due arrivi di tappa e le belle vittorie, rispettivamente, del colombiano Alba e del britannico Pidcock. Si parte in discesa con 15 km di trasferimento da Aprica a Edolo, dove è posto il km 0. Si comincia subito a salire verso il gran premio della montagna di prima categoria del Passo del Tonale, a 1883 m sul livello del mare.

ALT-TAPPA-8-2

Si sale per quasi 30 km con pendenze costanti attorno al 6-7%; da Ponte di Legno si continua a salire fino all’imbocco della scenografica Val Sozzine. Dalla cima del passo fino a Mezzolombardo sono circa 71 chilometri, quasi tutti in discesa, prima di tornare a salire da lì in avanti, per 15 km, fino al traguardo posto ai 1.032 metri di altitudine di Andalo. 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valtellina e Valmalenco in vetrina al Giro d'Italia under 23: i dettagli della tappa

SondrioToday è in caricamento