rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Pedalata amatoriale / Tirano

Giro d'Italia: martedì si pedala da Tirano ad Aprica con Fondriest e Bettini

L'iniziativa, organizzata da Banca Mediolanum, permetterà a ciclisti amatoriali di affrontare il percorso fianco a fianco con le due leggende del ciclismo italiano e mondiale

Martedì la tappa Salò-Aprica, denominata "Sforzato wine stage" dirà davvero molto su quello che sarà l'esito finale dell'edizione 2022 del Giro d'Italia. Le strade e le salite della provincia di Sondrio saranno dunque gremite di tifosi e appassionati pronti a incitare e a godersi le gesta dei loro beniamini.

L'iniziativa

Alcuni di loro, però, avranno addirittura la possibilità di scendere in strada, affrontare i chilometri finali della tappa e tagliare il traguardo di Aprica in compagnia di due leggende del ciclismo italiano e mondiale come Maurizio Fondriest e Paolo Bettini. Merito dell'iniziativa "Un giro nel Giro", promossa da Banca Mediolanum, anche quest'anno sponsor ufficiale del Gran Premio della montagna.

“Un giro nel Giro” è dedicato a clienti e appassionati ciclisti per vivere con loro l’emozione del percorso anticipando la gara di qualche ora, dunque, martedì prenderà il via da Tirano la pedalata amatoriale insieme ai fuoriclasse e storici testimonial di Banca Mediolanum Maurizio Fondriest e Paolo Bettini. Grazie all’organizzazione di Lorenzo Marchesi, Family Banker® di Banca Mediolanum, il gruppo in Maglia Azzurra partirà insieme ai testimonial alle ore 11:15 da piazza Marinoni, davanti alla pasticceria Tognolini, in direzione del traguardo di Aprica.

Il risvolto benefico

Il Giro d’Italia sarà anche l’occasione per aiutare le famiglie che vivono in difficoltà, in particolare quelle con minori affetti da patologie gravi o inguaribili, per cui solo il 5% può accedere alle cure palliative pediatriche necessarie. Per questo, Fondazione Mediolanum Onlus, ha deciso di impegnarsi insieme ad Associazione VIDAS, Fondazione ANT Italia Onlus, e LILT Associazione Provinciale Milano Monza Brianza APS con la raccolta fondi “Uno di famiglia” per offrire gratuitamente un servizio di reperibilità telefonica h24, assistenza medica e cure palliative domiciliari alle famiglie con minori affetti da malattie gravi o inguaribili.  Con il contributo verranno aiutati 224 bambini gravemente malati, in tutta Italia, affinché possano affrontare la malattia con più serenità, nel calore della propria casa e vicino alla propria famiglia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro d'Italia: martedì si pedala da Tirano ad Aprica con Fondriest e Bettini

SondrioToday è in caricamento