Il Giro d’Italia Giovani Under 23 fa tappa in Valtellina e Valchiavenna

Le due tappe finali del Giro Under23 attireranno sul territorio valtellinese e chiavennasco migliaia di sportivi e amatori

Durante la conferenza stampa svoltasi martedì a Milano presso il Westin Palace Hotel, è stata presentata la 43esima edizione del Giro d’Italia Giovani Under 23 Enel, la più prestigiosa e ambita corsa a tappe al mondo per ciclisti Under 23, che attraverserà l’Italia dal 4 al 14 giugno 2020 toccando 5 diverse regioni: Marche, Emilia-Romagna, Veneto, Trentino e Lombardia.

Se la prima parte del Giro d’Italia Under 23 fornirà buone occasioni di successo per i velocisti, cacciatori di tappe e cronoman, la seconda parte vedrà l’alternarsi di percorsi che arriveranno fino ai 3.000mt di dislivello, durante le quali i giovani atleti saranno in grado di mostrare le loro capacità di resistenza fisica e psicologica affrontando le “salite mitiche” del Giro. In particolare, la 9° tappa Lecco - Montespluga partirà da Lecco per concludersi ai 1.908mt di altitudine del Montespluga con un percorso di 130km che attraverserà la Valchiavenna, la 10° e ultima tappa Aprica - Aprica, invece, concluderà il Giro con la storica doppia scalata del Mortirolo, con partenza e arrivo ad Aprica e sarà trasmessa in diretta sui canali Rai.

Le due tappe finali del Giro Under23 attireranno sul territorio valtellinese e chiavennasco migliaia di sportivi e amatori, in quanto mete predilette di appassionati e atleti professionisti che desiderano mettersi alla prova sulle salite leggendarie della storia del ciclismo italiano, le destinazioni investono da diversi anni in progetti legati allo sviluppo del cicloturismo.

La conferenza ha visto l’intervento di personaggi illustri appartenenti al mondo sportivo e bike italiano: il Sottosegretario ai Grandi Eventi Sportivi di Regione Lombardia Antonio Rossi, il vicepresidente vicario della Federazione Ciclistica Italiana Daniela Isetti, il responsabile della Commissione Nazionale Direttori di Corsa e Sicurezza Roberto Sgalla, il Commissario Tecnico delle Squadre Nazionali Ciclismo Davide Cassani, il Presidente della Nuova Ciclistica Placci – Direttore del Giro d’Italia U23 Marco Selleri e il Direttore Organizzativo del Giro d’Italia U23 Marco Pavarini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una vera sinergia tra partner, sponsor e territori uniti in una vera e propria festa del ciclismo, un evento sportivo imperdibile per aziende, istituzioni e appassionati, in grado di elevare la comunicazione territoriale e promuovere la storia e la cultura a un livello internazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sondrio e altri 7 comuni della provincia coinvolti nell'indagine sierologica covid-19 di Ministero della Salute e Istat

  • Dal 3 giugno non un "liberi tutti", i divieti che restano in vigore

  • Coronavirus, Fontana si sbilancia: «Dal 3 giugno i lombardi saranno liberi di circolare in Italia»

  • Coronavirus, in Valtellina e Valchiavenna 6 nuovi casi di contagio nelle ultime 48 ore

  • Coronavirus, ancora casi nelle case di riposo della provincia

  • Sondrio, giovane denunciato per aver falsificato i controlli antidroga con un particolare kit

Torna su
SondrioToday è in caricamento