Tutto pronto a Santa Caterina Valfurva per la Coppa del Mondo di sci

Sabato 5 e domenica 6 dicembre i due giganti cancellati in Val d’Isère per mancanza di neve. I complimenti della Fis per l'organizzazione. Tutti i segreti della pista "Deborah Compagnoni"

La Deborah Compagnoni prima delle ultime nevicate (Foto di Santa Caterina Impianti/Fb)

Sabato 5 e domenica 6 dicembre saranno di scena a Santa Caterina Valfurva, i due giganti di Coppa del mondo maschile, cancellati in Val d’Isère per mancanza di neve. L’organizzazione italiana, guidata dalla Federazione Italiana Sport Invernali, e supportata dalla Regione Lombardia, dal comune di Caterina Valfurva, dalla Società Caterina Impianti e dalla Onlus Cancro Primo Aiuto, ha raccolto la sfida di riuscire a mettere in piedi le due gare in pochissimi giorni.

Ora tutto è pronto: sono stati effettuati lavori in pista per rendere il fondo molto compatto e adatto alle caratteristiche dei più grandi campioni internazionali, sono state posizionate le reti di sicurezza secondo gli standard previsti dalla Federazione internazionale, sono state approntate tutte le misure richieste dai protocolli sanitari per contrastare in modo efficace ogni rischio di contagio durante le competizioni.

Tra atleti, staff tecnici e staff organizzativo (ovviamente il pubblico non potrà essere presente) saranno circa 450 le persone che approderanno sulla “Deborah Compagnoni” di Caterina e daranno di fatto il via alla tournée delle gare italiane, che proseguirà poi con le classiche della Val Gardena, dell’Alta Badia, di Madonna di Campiglio e di Bormio.

La squadra italiana 

Sarà Alex Hofer l'ottavo gigantista italiano a prendere parte alle gare di SantaCaterina Valfurva. Il 26enne delle Fiamme Gialle ha conquistato un podio nel primo dei due giganti di Coppa Europa a Gurgl e si è piazzato al quinto posto nel secondo, conquistando il posto in Coppa del mondo. Hofer ha già raggiunto i compagni di squadra in Valfurva. La formazione azzurra sarà composta quindi da: Luca De Aliprandini, Giovanni Borsotti, Riccardo Tonetti, Roberto Nani, Hannes Zingerle, Daniele Sorio, Stefano Baruffaldi, e, appunto, Alex Hofer.

Gare

La prima gara su una "Deborah Compagnoni" in splendida forma e tirata come un biliardo è prevista per sabato, con prima manche alle 10.30 e seconda alle 13.30, mentre la gara di domenica comincerà alle 10, con seconda manche alle 13. Una pista preparata in maniera impeccabile dai volontari, coordinati da due direttori di gara Tino Pietrogiovanna e Omar Galli, che hanno lavorato alacremente nei giorni scorsi per riuscire a “lisciare” la pista al meglio e che continueranno a lavorare anche nei prossimi giorni.

Grande anche l’impegno della Santa Caterina Impianti che ha potenziato l’impianto di innevamento artificiale, portando a 56 il numero dei cannoni "sparaneve", così da essere ancora più efficiente e riuscire così ad allestire la pista al meglio, in tempi ristretti e prima delle altre località. Un ringraziamento anche agli enti e alle istituzioni che hanno reso possibile questo evento, a cominciare da Regione Lombardia e dal Comune di Valfurva. 

Parole d'elogio per Santa Caterina anche da Mike Kertesz, Technical Operations Manager della FIS. «E' un piacere ritornare a Santa Caterina dopo qualche anno, qui è tutto migliorato ci sono le condizioni perché siano due gare bellissime. Siamo grati a Santa Caterina che in pochi giorni è riuscita ad allestire una pista in perfette condizioni, grazie ad un grandissimo lavoro di squadra. Devo fare proprio i complimenti alla località e all'organizzazione. Chapeau». 

pista Debora compagnoni-2

Sopralluogo

Nella mattinata di venerdì 4 dicembre, dalle 9 alle 10, gli atleti delle varie nazionali hanno tastato il polso alla pista Deborah Compagnoni scendendo nella consueta “sciata in pista” che si è svolta regolarmente e senza nessun intoppo. Successivamente si sono recati sulla pista Cevedale dove hanno potuto allenarsi. Nel primo pomeriggio su Santa Caterina c’è stata una leggera nevicata che tuttavia non ha impedito agli operatori di cominciare ad allestire la pista Deborah Compagnoni in vista della prima manche del gigante di domani, prevista per le 10.30. Tra le varie operazioni da segnalare quella della “lisciatura” del tracciato che, grazie alla sapiente opera degli addetti ai lavori coordinati dai direttori di gara Omar Galli e Tino Pietrogiovanna, proseguirà presumibilmente anche nella nottata tra oggi e domani, con le 2 squadre di lisciatori divise che si daranno il cambio in serata.

Dichiarazioni

Flavio Roda, Presidente FISI
«La credibilità conquistata dalla montagna italiana in molti anni di collaborazione con la Federazione internazionale e con le altre stazioni europee di alto livello ha portato ancora una volta i suoi frutti: all’Italia possono essere affidati eventi internazionali di alto livello anche con pochi giorni di preavviso, perché grazie alle grandi professionalità, costruite all’interno della Federazione, e grazie alla grande passione degli imprenditori del mondo della montagna, è universalmente noto che in Italia le gare si riescono a portare a termine positivamente. Tutto ciò manda un messaggio ben chiaro alle istituzioni nazionali sulle capacità e la serietà di chi opera sulla montagna italiana».

Attilio Fontana, Presidente Regione Lombardia
«Pur in tempi così difficili, siamo orgogliosi che Caterina Valfurva abbia avuto la possibilità, con sole poche ore di preavviso, di ospitare due prestigiose gare della Coppa del Mondo di Sci Alpino che non si sono potute svolgere in Francia a causa della mancanza di neve. E’ molto importante aver dimostrato la capacità di FISI di organizzare in tempi veramente brevissimi questo evento sportivo, ed è molto importante aver avuto la possibilità di ospitare nuovamente a Caterina, che tante traversie ha avuto in questi ultimi anni, due nuove gare della prestigiosa Coppa del Mondo. Naturalmente, come anche per le gare che si svolgeranno entro pochi giorni a Bormio, verranno osservate le più stringenti misure per la sicurezza degli atleti e degli staff tecnici; potremo pertanto seguire la gara, ed apprezzare gli imperdibili panorami alpini che la circondano, comodamente da casa nostra, magari cominciando a programmare, appena sarà possibile, una visita ed un soggiorno in questi luoghi».

Antonio Rossi, Sottosegretario alla Presidenza della Regione Lombardia con delega ai Grandi eventi sportivi
«L’appuntamento di Coppa del mondo di sci alpino del 5-6 dicembre arriva a pochi giorni dalla riclassificazione della Lombardia da zona rossa per il Covid-19 a zona arancione. Questo non permetterà ancora a sciatori e appassionati di spostarsi dal proprio comune per assistere sulle piste alle competizioni. Le gare, comunque, ci permetteranno di promuovere le nostre montagne per far sapere ovunque che appena il Governo riaprirà le piste la Lombardia sarà pronta ad accogliere i turisti della neve e a ospitarli al meglio. Sono certo che, nonostante i tempi stretti, gli organizzatori e tutta la Regione vinceranno anche questa sfida e sapranno raccogliere e onorare al meglio l’impegno di sostituire la Val d’Isère, a secco di neve, nell’ospitare i due giganti maschili. Le nostre piste sono perfette e aspettano i campioni dello sci».

Massimo Sertori, Assessore a Enti Locali, Montagna e Piccoli Comuni
«Fa piacere che Santa Caterina ritorni a calcare il palcoscenico internazionale, ospitando due gare di Coppa del Mondo di gigante maschile. Sono certo che, nonostante i tempi ristretti a disposizione per l’organizzazione di questo importante evento, come è stato dimostrato già in altre occasioni Santa Caterina sarà all’altezza di questo importante evento e offrirà a tutto il mondo una immagine eccellente della montagna di Valtellina e della Lombardia».

Martina Cambiaghi, Assessore allo Sport e Giovani 
«Ancora una volta le montagne lombarde si dimostrano sinonimo di affidabilità e garanzia. Per questo motivo Fis (Federazione Internazionale Sci) ha scelto di riportare a Santa Caterina, sulla splendida pista “Deborah Compagnoni” il prossimo 5 e il 6 dicembre, il doppio appuntamento di Gigante maschile di Coppa del Mondo in programma in Val d’Isère e saltato per la mancanza di neve nella località francese. Una decisione arrivata negli ultimi giorni ma che ci ha trovati immediatamente pronti e reattivi a far partire la macchina organizzativa ed ospitare un grande evento come quello delle prove della Coppa del Mondo. Abbiamo saputo mettere in luce ancora una volta il grande lavoro di collaborazione tra Regione Lombardia che è da sempre al fianco degli sport invernali italiani, Fisi, il Comune di Santa Caterina, della società “Santa Caterina Impianti” e dell'organizzazione locale»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovata senza vita nell'Adda la donna di Buglio in Monte scomparsa domenica

  • Sondrio in lutto per la morte di Stefania Barcio

  • Fusine, si cerca nell'Adda una 50enne scomparsa da casa

  • In auto con la droga insieme al loro neonato di 5 mesi: denunciati due giovani di Sondalo

  • Covid, un nuovo focolaio nel reparto di Neurologia dell'ospedale di Sondrio

  • Corruzione e truffa aggravata, nei guai ex primario del Morelli di Sondalo

Torna su
SondrioToday è in caricamento