Sport

Chiuro, serata dell'atletica ricca di emozioni: Castellazzi, Olcelli, Lanzini, Paganoni e Masolini in grande spolvero

«Un plauso agli atleti, dirigenti e genitori del CO Piateda per essersi comportati da vero gruppo squadra – le parole del presidente Guglielmo Gaburri – e un grosso ringraziamento ai giudici di gara, al GS Chiuro per l’ospitalità agli sponsor e alle autorità presenti»

Bellissima serata in pista, secondo appuntamento in provincia di Sondrio, grazie all’ottima organizzazione del C.O. Piateda Pneumatici Valtellina OilService che sulla pista di Chiuro ha organizzato martedì 1 giugno la 14 a Serata dell’Atletica. Presenti sul campo anche il consigliere Fidal Lombardia Stefano Auletta, il presidente Fidal Sondrio Giovanni Del Crappo, il vicepresidente Raffaella Riva, il sindaco di Piateda Simone Luca Marchesini e l’assessore Giovanna Simonini. La gara era valida anche come prova d’apertura del Campionato provinciale CSI di atletica.

Buona partecipazione, anche da fuori provincia, con prestazioni di ottimo livello.

Partiamo dalle prime due gare: nei 110 ostacoli (barriera da 91 centimetri) Daniele Lanzini (CO Piateda) è “one man show” e con azione fluida e ritmata si migliora ulteriormente portando il personale a 14”58 con vento al limite del consentito (2 m/s). Sulla pedana dell’alto la compagna di squadra Sofia Paganoni fa le prove generali per il Memorial Pratizzoli a cui parteciperà sabato con la maglia della Lombardia. L’atleta allenata da Alberto Rampa arriva facilmente alla misura di 1,53 metri senza mai sbagliare, poi tenta il personale a 1,61 metri, ma arrivano tre nulli.

Sulla pedana del peso è Bormio show con il duo Patrick Olcelli – Mattia Castellazzi a impressionare. Entrambi tesserati per l’Atletica Lecco, sono nati e cresciuti nella Magnifica Terra, grazie agli insegnamenti di Giuliano Giacomella, dove Castellazzi è promotore della rinascita del settore atletica dell’US Bormiese, oltre che allenatore di Patrick e azzurro nel bob (specialità in cui punta alla convocazione per le Olimpiadi di Cortina). Ma a Chiuro è ancora il “maestro” a dettare legge: Castellazzi eguaglia il suo personale scagliando l’attrezzo da 7,260 kg a 15,75 metri (prestazione da 900 punti tabellari Fidal e miglior prestazione del meeting), mentre il vicecampione italiano juniores indoor Olcelli nell’ultimo lancio disponibile è autore di una spallata da 16,51 metri (peso da 6 kg). Da citare anche i 12,30 metri dell’allievo Martino Dei Cas (US Bomiese) con l’attrezzo da 5 kg.

Altra bella gara quella di Milena Masolini (GP Valchiavenna) negli 800 donne, dove la chiavennasca ha messo a referto il crono di 2’17”96 che equivale al minimo di qualificazione per i campionati italiani. Due successi per l’Atletica Rovellasca grazie a Leonardo Vanini negli 800 metri (2’01”75) e Greta Maria Alberti nei 100 metri (13”06 nuovo PB) che sale sul podio insieme alla compagna di squadra Beatrice Cidu (2 a in 13”52). Podio dei 100 metri tutti sotto i 12 secondi: il più veloce è Alessandro D’Oronzo (Pol. Circolo Giovanile Bresso/11”13), seguito da Elia Cattaneo (OSA Saronno/11”42 nuovo PB) e Matteo Togno (GS Chiuro/11”70). Nei 400 metri si migliora Sonia Ferrero (Atl. Fanfulla Lodigiana) portando il personale a 59”63, mentre a livello maschile la vittoria è del campione italiano a staffetta indoor Abenezer Mandelli (Atl. Lecco) con 51’03”, autore di bella sfida con l’atleta di casa Kalilu Javo (Pol. Albosaggia/52’48”). Questi gli altri vincitori: salto in lungo: Benedetta Luoni (Atletica Meneghina/4,35 m) e Lorenzo Ciriello (Pol. Albosaggia/5,22 m) nei cadetti, Gessica Beretta (GS Chiuro/4,58 m) e Leonardo Mariani (Pol. Albosaggia/6,23 m) negli assoluti giavellotto cadetti: Chiara Valena (GS Valgerola/18,70 m) e Thomas Gandossini (GS Chiuro/24,50 m) 80 metri cadetti: Laura Mossinelli (Pol. Albosaggia/10”98) e Nicolò Balossi (Atl. Lecco/9”76) 60 metri ragazzi: Asia De Lorenzi (Atl. Centro Lario/8”97) e Samuele Petrolo (Atl. Lecco/8”41)

«Un plauso agli atleti, dirigenti e genitori del CO Piateda per essersi comportati da vero gruppo squadra – le parole del presidente Guglielmo Gaburri – e un grosso ringraziamento ai giudici di gara, al GS Chiuro per l’ospitalità agli sponsor e alle autorità presenti».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiuro, serata dell'atletica ricca di emozioni: Castellazzi, Olcelli, Lanzini, Paganoni e Masolini in grande spolvero

SondrioToday è in caricamento