Spettacolo garantito / Chiesa in Valmalenco

La Valmalenco è di nuovo Mondiale: ecco le prove iridate Junior di Moguls

Le prove rappresentano anche l'ultima possibilità per gli atleti di qualificarsi alle Olimpiadi giovanili del 2024 in Corea

E’ appena terminata la Coppa del Mondo di Dual Moguls che la Valmalenco è di nuovo pronta ad ospitare per l’ottava volta le “FIS Junior World Ski Championships” della specialità Freestyle Moguls Dopo aver divertito e mozzato il fiato agli ultimi Mondiali in Georgia, la specialità del Freestyle ski - Mogul ritorna sulle collaudate nevi malenche per attribuire i titoli Mondiali Junior. A raddoppiare la carica adrenalinica che si respirerà a quota 2000 sulla pista del Dosso all’Alpe Palù a Chiesa in Valmalenco, per gli atleti sarà anche l’ultima possibilità per qualificarsi alle Olimpiadi giovanili del 2024 in Corea.

Tradizione consolidata

È dalle World Cup Grand Finals Fis del 2008 che la Valmalenco è, e resta, una delle stazioni specializzate ad ospitare questa specialità, prova lo dimostra anche la scelta della Fis di destinare la Valmalenco come sede di attività specialistiche. Un riconoscimento che pone così la località valtellinese nel “gotha” delle stazioni di alto livello della specialità come Deer Valley (USA), Ruka (FIN), Whistler (CAN) e Almaty (KAZ),

Il programma delle gare si svilupperà a partire da oggi, 21 marzo. Il primo titolo sarà assegnato il 23 marzo (Mogul – Freestyle ski), a seguire il 24 marzo (con il Dual Mixed Team Event) mentre l'ultima medaglia sarà consegnata sabato 25 marzo (Dual Mogul).

Il Comitato Organizzatore che riunisce la Valmalenco Ski Resort, il Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco, le amministrazioni locali e gli operatori privati in un consolidato coordinamento operativo, si è preparato all'accoglienza degli oltre 150 partecipanti accreditati, tra atleti e staff nazionali tecnici per 21 nazioni rappresentate. Un dato numerico importante che, oltre a confermare la Valmalenco e la sua Ski-Area quale meta di riferimento per le competizioni internazionali e per i ritiri tecnici, ribadisce il rilevante apporto del turismo sportivo nel corso di questa ultima stagione invernale.

“Quest'anno, oltre ai risultati ed agli apprezzamenti riscossi “sul campo”, crediamo che ci possano essere maggiori spazi di visibilità ed attenzione anche attraverso i media, grazie alla grandissima esposizione che avranno queste specialità alle prossime Olimpiadi Milano Cortina 2026, catturando attenzione ed entusiasmo tra il pubblico - così il direttore del Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco della Valmalenco Roberto Pinna -. La stima e la reputazione conquistata in questi ultimi anni dalla Valmalenco presso il mondo sportivo è indubbia. Testimonianza ne sono i continui inviti della Federazione Internazionale ad ospitare manifestazioni di altissimo livello di queste discipline”.

A livello nazionale ed internazionale tutte le gare saranno riprese e trasmesse sulla web tv Tsn di Sondrio che alimenterà la comunicazione verso la stampa ed il grande pubblico in tempo reale. Risultati e prospettive “olimpiche” premiano gli sforzi di tutta la comunità della Valmalenco che produce con entusiasmo ogni anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Valmalenco è di nuovo Mondiale: ecco le prove iridate Junior di Moguls
SondrioToday è in caricamento