rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Tutto in 90 minuti

Nuova Sondrio: è l'ora della verità

Domani la "finale" del campionato d'Eccellenza contro il Mapello: con una vittoria o un pareggio i biancazzurri volano in serie D

Il momento è arrivato: domani alle 15,30 alla Castellina, nel match valido per l'ultima giornata del girone B del campionato d'Eccellenza, la Nuova Sondrio si gioca, contro il Mapello, la chance di conquistare la promozione diretta in serie D, la seconda consecutiva, dopo quella dalla Promozione all'Eccellenza ottenuta lo scorso maggio.

Quella tra valtellinesi e bergamaschi è un'autentica finale: dopo i risultati di domenica scorsa, con i successi dei biancazzurri per 2-0 a Cisano e quello dei gialloblu in casa con il punteggio di 3-2 sul Lemine Almenno, le due formazioni sono separate da una sola lunghezza. Sono 67, infatti, i punti della Nuova Sondrio, 66 quelli del Mapello. Domani, dunque, capitan Guillermo Busto e compagni sono promossi direttamente in serie D con una vittoria, ma anche con un pareggio (anche se nessuno, nell'ambiente biancazzurro a cominciare dal presidente Michele Rigamonti vuole una squadra che scenda in campo accontentandosi proprio del pari), mentre il Mapello deve solo vincere per garantirsi il primo posto.

Al triplice fischio finale sarà festa per la prima in classifica, mentre la seconda dovrà partecipare ai playoff e attendere un eventuale ripescaggio.

Per la gara di domani l'unico dubbio in casa biancazzurra è legato a capitan Guillermo Busto, uscito per un problema fisico sei giorni fa a Cisano. All'andata, la sfida tra Mapello e Nuova Sondrio si chiuse sul punteggio di 2-2.

La logistica

Domani, in previsione del grande afflusso di tifosi, sono state istituite alcune modifiche alla viabilità e alla sosta nella zona dello stadio Coni. Inoltre, con un'altra ordinanza, sempre dalle 13 alle 19 presso i pubblici esercizi dislocati sull'area e nelle adiacenze degli impianti sportivi ad una distanza inferiore a 300 metri è stata vietata la vendita per asporto di bevande, di bottiglie, bicchieri e di qualsiasi altro contenitore in vetro.

Inoltre, ai titolari di esercizi di vendita a carattere itinerante presenti all’interno della struttura sportiva, è vietata sia la vendita che la somministrazione di bevande di qualsiasi natura in contenitori di vetro Le violazioni alle prescrizioni dell'ordinanza comporteranno l’applicazione nei confronti degli autori della sanzione amministrativa pecuniaria pari a 500 euro.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova Sondrio: è l'ora della verità

SondrioToday è in caricamento