Calcio

Nuova Sondrio, è il momento di fare sul serio

Il presidente Rigamonti, in vista del debutto in campionato: "La squadra è giovane, ma con elementi validi. I risultati arriveranno"

Domenica alle 15,30 alla Castellina la Nuova Sondrio calcio inaugura la sua avventura nel girone B del campionato di Promozione  ospitando l'Aurora Olgiate. In vista di questo appuntamento, i ragazzi di mister Luca Colombo continuano a sudare negli allenamenti, mentre il presidente Michele Rigamonti freme nell'attesa di un appuntamento immaginato per lungo tempo, di certo da quando, a inizio dello scorso mese di maggio, ha preso in mano le redini della società biancazzurra.

D: "Presidente Rigamonti come vive questi giorni che precedono la prima partita di campionato della sua squadra?"

Rigamonti: "C'è molta emozione, lo confesso, anche perchè, senza nulla togliere alla Coppa Italia, considero quella con l'Olgiate Aurora la nostra prima vera partita ufficiale. La squadra è un pò indietro a livello di preparazione, però sta facendo un bel lavoro e sono sicuro che già nelle prossime settimane inizieremo a raccoglierne i frutti. Per quanto riguarda la sfida di domenica, ammetto che oltre all'emozione c'è anche un pò di paura. Credo che prima della gara andrò negli spogliatoi per salutare e dire qualcosa alla squadra: essendo la prima di campionato mi sembra giusto".

D: "Nessuna preoccupazione particolare, quindi, per le due sconfitte contro la Colicoderviese proprio in Coppa Italia?"

Rigamonti: "Non dobbiamo dimenticare che noi siamo una squadra molto giovane, mentre la Colicoderviese è già in forma e da anni milita in categoria. Quindi il fatto di aver perso solo 1-0 in un certo senso mi rincuora. Da parte nostra si comincia a vedere il gioco di squadra, gli elementi in rosa sono validi e c'è entusiasmo. Poi, come ho detto prima, siamo un pò indietro con la preparazione e ci vuole tempo per creare lo spirito di squadra e far giocare insieme ragazzi che prima non si conoscevano a livello calcistico".

D: "Ha parlato di entusiasmo all'interno della squadra ed è stato lo stesso che si è respirato sugli spalti della Castellina in occasione del match contro la Colicoderviese. Cosa vuole dire ai tifosi biancazzurri?"

Rigamonti: "E' venuta molta gente allo stadio e spero accada lo stesso per il debutto contro l'Aurora Olgiate e per le altre partite di campionato, visto che i tifosi sono il dodicesimo uomo e la loro presenza e sostegno sono importanti. In più spero che proprio i tifosi non dimentichino che per allestire la squadra tutto è stato fatto a 1000 all'ora e spero che la gente capisca cosa è stato fatto in così poco tempo. Le aspettative ci sono, va bene e fa parte del gioco, però spero che ci venga lasciato il tempo di lavorare e crescere".

D: "Una crescita e un lavoro che hanno riguardato la prima squadra, ma non solo. Come procede la "rinascita" del settore giovanile?"

Rigamonti: "Siamo contenti da questo punto di vista. Agli Open day sono arrivati parecchi bambini e la risposta è stata molto positiva. Si stanno creando le squadre del settore giovanile con tecnici preparati anche grazie alla collaborazione con gli All Blacks. Come ho detto sin da subito il progetto è sempre quello di partire dai giovani per poter creare una squadra valtellinese come quella che, proprio con mister Colombo vinse il campionato d'Eccellenza con 14 giocatori della provincia di Sondrio. Credo, quindi, che stiamo creando una bella base per ripartire".

D: "Tutto questo senza dimenticare le collaborazioni con altre realtà anche fuori provincia"

Rigamonti: "Sì e in effetti lunedì pomeriggio avremo un incontro con alcuni tecnici e dirigenti del Monza per capire meglio come lavorare nell'ambito della nostra collaborazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova Sondrio, è il momento di fare sul serio

SondrioToday è in caricamento