rotate-mobile
Tris di firme

La Nuova Sondrio non si ferma: ecco altri tre innesti

Dalla Sicilia arriva un esperto centrocampista che si unisce alle conferme di due promettenti giovani già in biancazzurro nella passata stagione

Continua a pieno ritmo la costruzione della rosa della Nuova Sondrio chiamata a recitare un ruolo da protagonista nel prossimo campionato di Promozione: dopo i primi tesseramenti avvenuti nei giorni scorsi: oggi, infatti, la società del presidente Michele Rigamonti ha annunciato l'ingaggio di altri tre giocatori che poi da inizio agosto si metteranno a disposizione di mister Fabio Fraschetti.

Dalla Sicilia

Per dare sostanza al tentativo di creare un mix vincente tra giovani speranze, talenti in fase di decollo e giocatori di grande esperienza è stato ingaggiato un elemento di sicuro affidamento come Claudio Lamia. Nato il 19 maggio 1984 a Erice in Sicilia, è un centrocampista di grande carisma e professionalità. Ha iniziato la sua attività nel settore giovanile nel Trapani, con cui ha esordito in serie C2 a 16 anni. Al fallimento del club, è seguita una nuova denominazione per la società isolana con il titolo Città di Trapani, ripartita dall’Eccellenza e subito risalita in serie D. A seguire, Lamia è approdato al Castelvetrano sempre in Sicilia, portandolo dall’Eccellenza alla serie D. La sua carriera si è sviluppata di seguito nelle squadre di Adrano, Mazara, Giarre, Maglie e nel Molise a Campobasso in serie D, seguita dall’esperienza nelle Marche con la Cingolana e quella successiva col Fabriano dove il salto di categoria è sfumato nella finale playoff.

Un obiettivo centrato nelle due stagioni successive con le siciliane Paceco e Riviera Marmi, mentre col Dattilo l’obiettivo è stato conseguito in due stagioni. Nella sua carriera non è mancata un’esperienza in Svizzera nel Paradiso in serie C. Una carriera lunga e vincente per un elemento che non mancherà di garantire quell’apporto di carattere e personalità fondamentale per centrare gli obiettivi prefissati.

I giovani valtellinesi

Se, poi, a inizio settimana, era arrivata la conferma per Gugiatti e Yacoub, oggi la Nuova Sondrio ha ufficializzato il tesseramento di altri due giovani che già avevano vestito il biancazzurro nella stagione 2021-2022. Si tratta di Edoardo Baggini e Arijan Chilafi.

Baggini, difensore classe 2004, cresciuto calcisticamente nel vivaio del capoluogo ha vestito la fascia di capitano nella formazione Juniores approdata al successo nel campionato regionale e, come detto, nel corso della passata stagione ha meritato alcune convocazioni nella prima squadra guidata da mister Fabio Fraschetti.

Edoardo Baggini firma-2

Chilafi, invece, è cresciuto nelle giovanili del club del capoluogo, ha vissuto un’esperienza nelle giovanili del Monza prima di trasferirsi al Caravaggio e successivamente al Fanfulla in campionati interregionali di eccellente livello. Trasferitosi alla Castellanzese nella stagione 2020-2021, ha fatto ritorno in biancazzurro lo scorso anno, mettendosi a disposizione della squadra e sacrificandosi in un ruolo non suo come quello dell’attaccante, riuscendo comunque a risultare decisivo in diverse partite con cinque reti realizzate.

Arijan Chilafi firma-2

  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Nuova Sondrio non si ferma: ecco altri tre innesti

SondrioToday è in caricamento