rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Grandi ambizioni

La Nuova Sondrio non è sazia: "Ora proviamo a vincere l'Eccellenza"

Le parole del presidente Michele Rigamonti sul campo di Bernareggio dopo il successo di ieri della formazione biancazzurra

E' sceso dalla tribuna a bordo campo, insieme al direttore sportivo Christian Salvadori, pochi minuti prima del triplice fischio finale dell'arbitro, per poter subito correre sul terreno di gioco ad abbracciare i "suoi ragazzi": era naturalmente raggiante, ieri pomeriggio a Bernareggio, il presidente della Nuova Sondrio Michele Rigamonti che ha visto la sua creatura aggiudicarsi il girone B di Promozione e salire così in Eccellenza.

Nonostante l'euforia, però, proprio il numero uno della società biancazzurra non si è limitato a celebrare il traguardo appena raggiunto, ma ha fissato per lui e per la Nuova Sondrio altri e ambiziosi obiettivi: "Devo dire grazie agli sponsor e a tutti coloro che ci hanno sostenuto - ha spiegato Rigamonti -, ma allo stesso tempo devo chiedere loro di sostenerci ancora. Le categorie costano e noi non vorremmo perdere tempo, quindi cercheremo di vincere anche l’anno prossimo, in Eccellenza".

E la Nuova Sondrio proverà a farlo con una squadra, a livello dirigenziale e tecnico e anche in campo, in cui rimarranno molti dei protagonisti della cavalcata trionfale di questa stagione: "Devo dire grazie a Christian Salvadori - ha proseguito il presidente Rigamonti - che ha creduto a una società che nasceva dalle ceneri; a mister Fabio Fraschetti che ha sposato un progetto che all’inizio sembrava una pazzia; e a tutti i ragazzi che nel corso di questa stagione hanno dimostrato di essere non solo bravissimi calciatori, ma anche persone eccezionali".

Ambizione condivisa

Tra l'altro, l'ambizione del presidente Rigamonti è condivisa in pieno anche da mister Fabio Fraschetti: insomma, le basi per costruire un'altra stagione importante sembrano già esserci tutte: "Abbiamo fatto un lavoro eccellente - ha evidenziato il tecnico della formazione del capoluogo -, ma non dobbiamo fermarci qui. Abbiamo un seguito di tifosi che merita almeno la serie D e, anzi, ci sono addirittura piazze che in serie C non hanno dei tifosi come quelli che ci hanno seguito e sostenuto quest’anno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Nuova Sondrio non è sazia: "Ora proviamo a vincere l'Eccellenza"

SondrioToday è in caricamento