rotate-mobile
Calcio

La Nuova Sondrio Calcio punta in alto: l'obiettivo è l'Eccellenza

La squadra del presidente Michele Rigamonti non si nasconde: "Puntiamo alla promozione". Le novità

La Nuova Sondrio Calcio non si nasconde. L'obiettivo della stagione agonistica appena iniziata è chiaro e condiviso: la promozione nel campionato di Eccellenza. Ne è convinto il presidente, Michele Rigamonti, n'è convinto lo staff guidato da mister Fabio Fraschetti. L'entusiasmo è alto attorno alla squadra del capoluogo, pronta per il nuovo campionato con una rosa rinnovata, con tante novità ed un mix di esperienza e gioventù.

"In questo anno da presidente ho capito quanto il territorio sia attaccato a questa maglia. Non credevo ma i valtellinesi seguono la squadra del capoluogo e per questo ci sono molte aspettative. L'ho capito da quanto sono contenti in caso di vittoria e da quanto sono arrabbiati se si perde. Anche in vista delle Olimpiadi sento che c'è molta aspettativa ed il territorio pretende risultati: sarebbe giusto che la squadra per quell'occasione fosse almeno in Serie D. Anche quest'anno abbiamo dovuto fare delle scelte, prendendo dei giocatori da fuori provincia. Se non ci fosse stata la fretta del risultato avremmo 'aspettato' la crescita dei nostri ragazzi. Invece la prima squadra è importante perchè trascina tutto lo scenario provinciale. Il nostro sogno era di avere una squadra di soli valtellinesi però ci vuole del tempo. E il tempo, nel calcio, non te lo concedono. Il calcio forse è bello anche per questo".

La squadra è quasi al completo. Nelle previsioni della società sondriese mancano ancora tre innesti: un difensore, un centrocampista ed un trequartista. L'idea è di chiudere il mercato entro pochi giorni, in vista della prima partita ufficiale di Coppa Italia, con una rosa di 14-15 giocatori italiani, valtellinesi inclusi, e una decina scarsa di stranieri, soprattutto argentini. La convinzione di poter fare bene aleggia nello spogliatoio, seppur ci sia l'evidente bisogno di attendere qualche giorno per far diventare i giocatori una squadra.

sondrio calcio fraschetti-2
Mister Fraschetti a colloquio con la squadra

A livello societario continua anche il lavoro sul settore giovanile. Se il primo anno dell'era Rigamonti era partito in "rincorsa", con una lotta contro il tempo, nell'estate 2021, per ri-costruire  la società da zero, oggi la programmazione ha permesso di strutturare la squadre adeguatamente. Positiva, in questo senso la crescita, giorno dopo giorno, delle iscrizioni all'attività calcistica di base, a testimonianza di quella fiducia che i Biancazzuri sono stati capaci di guadagnarsi nell'ultimo anno.

Strategico anche il gemellaggio con il Monza calcio. La fitta collaborazione insturata con la squadra di Berlusconi e Galliani permette di far crescere, grazie ad appuntamenti frequenti, atleti ed allenatori, oltre che genera entusiasmo e condivisione nell'ambiente. Importanti, infine, i lavori svolti sui campi di gioco. La Nuova Sondrio Calcio negli ultimi mesi ha lavorato intensamente per il rifacimento del manto erboso della Castellina, rimasto inutilizzato per due anni a causa della pandemia, e per il rinnovamento del campo sintetico. Un lavoro fortemente voluto per permettere ai giocatori di esprimersi sui campi da gioco nella loro massima espressione tecnica ed atletica. È molto probabile che le prime due partite di campionato si giochino sul sintetico per permettere all'erba di crescere rigogliosa nel campo principale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Nuova Sondrio Calcio punta in alto: l'obiettivo è l'Eccellenza

SondrioToday è in caricamento