rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Calcio

Nuova Sondrio Calcio 6 forte

Sesta vittoria stagionale per i giocatori di mister Fraschetti contro l'Olgiate Aurora

Sesta vittoria stagionale, secondo poker di reti rifilato a un’avversaria, secondo posto consolidato dopo otto giornate disputate, miglior attacco del girone pari solo a quello della capolista Arcellasco. Questo il ruolino di marcia della Nuova Sondrio nel campionato di Promozione giunto all’ottavo turno di andata. In un pomeriggio autunnale, di fronte a un pubblico comunque numeroso sulla tribuna del sintetico, con il Grupp Sasèla a ergersi quale preziosissimo dodicesimo uomo in campo, i biancazzurri di mister Fraschetti affrontavano l’Olgiate Aurora, con la novità in formazione di Alberto Moroni schierato fin dal primo minuto.

Pronti, via e la partita faceva registrare il cliché osservato nelle precedenti occasioni, con i sondriesi padroni del gioco, autori di trame pregevoli, mentre i lecchesi provavano a rispondere in contropiede. Come al 3’ quando Sanvito provava a rendersi pericoloso con un tiro al volo su cross spiovente dalla sinistra, mandando però il pallone alto sulla traversa. I padroni di casa iniziavano a rendersi minacciosi al 6’, quando Gonzalo Escudero metteva un pallone invitante in mezzo all’area senza trovare nessun compagno pronto a colpire. Due minuti dopo era Busto a vedersi deviare in corner da Moussa Zidane un tiro destinato sul palo opposto. Beretta provava rispondere al 9’ con una conclusione da fuori area parata facilmente da Rodriguez.

Al 12’ altro cross a tagliare l’area di Busto senza trovare compagni, mentre un giro di lancette più tardi un cross di Moroni vedeva capitan Lamia pronto a colpire di testa, sfiorando il palo. Copione ripetuto al 17’ quando Pietrantonio sfruttava il suo tempismo sui calci piazzati e impattava di testa un pallone calciato da Busto su angolo senza trovare però la porta.

Al 19’ finalmente il pressing biancazzurro sfociava nel gol del vantaggio. Era Gonzalo Escudero a staccare di prepotenza all’altezza dell’area piccola su cross di Busto dall’angolo e battere il numero uno lecchese: 1-0 più che meritato.

L’Olgiate Aurora non riusciva a reagire e al 31’ era Pietrantonio a sfiorare il raddoppio sempre di testa e sempre sugli sviluppi di un corner. Un minuto dopo Motta calciava da fuori area trovando Rodriguez pronto alla parata. Al 34’ era però capitan Lamia a mettere la firma sul tabellino, con una conclusione perentoria a due passi dalla porta successiva a un assist di Busto: 2-0.

Partita chiusa? No. Due minuti dopo Cisse sfruttava un pallone spiovente sugli sviluppi di un batti e ribatti successivo a un calcio piazzato e trovava l’angolino vincente per battere Rodriguez e riaprire il match. Prima del riposo era ancora Caballero a vedersi respingere un tiro a botta sicura a pochi metri dalla porta sul solito assist di Busto, mentre al 43’ Beretta si faceva notare con un tiro di collo piede parato dal numero uno biancazzurro. Allo scadere era ancora capitan Lamia a cogliere la parte esterna del palo al termine di un’azione pregevole sul lato destro dell’area di rigore ospite.

Secondo tempo

Nello spogliatoio i padroni di casa si chiarivano le idee e tornavano in campo decisi a chiudere i conti. Al 56’ era però Capocasale a costringere Rodriguez alla deviazione alta in corner. Sull’altro fronte una splendida combinazione Busto-Muletta-Lamia portava il numero 8 al 59’ a incornare di testa una palla che moriva sul fondo a portiere battuto. Era il preludio alla rete del 3-1, propiziata al 61’ ancora da una conclusione da fuori di Busto che Moussa Zidane non tratteneva, sulla palla si avventava Caballero che siglava il 3-1. A nulla valevano le proteste degli ospiti per un presunto fuorigioco.

Abbraccio alla rete di Caballero-2

L’onda biancazzurra non si fermava, trascinata da un Busto ispiratissimo deciso a trovare la rete personale, mal al 63’ la sua traiettoria si spegneva sulla traversa e al 66’ il suo tiro sfiorava il palo. Le fasi conclusive del match facevano registrare al 73’ una pregevole serpentina di Costantini che concludeva però debolmente da fuori, mentre Caballero al 76’ concludeva defilato sulla destra sull’esterno della rete.

Il poker però lo serviva Nico Cocuz all’80’ alla sua prima marcatura stagionale, sfruttando l’ennesimo assist di Busto e infilando con un tiro impeccabile la porta ospite: 4-1 e titoli di coda per un match che confermava la crescita dei sondriesi, chiamati a un nuovo big match nel prossimo turno a Cavenago, formazione terza in classifica a sole due lunghezze dalla formazione di mister Fabio Fraschetti.

Risultati settima giornata - Promozione girone B

Biassono-Agrate 1-1, Casati Arcore-Calolziocorte 1-3, Cavenago-Missaglia 4-1, Concorezzese-Arcellasco 1-2, Costamasnaga-Lissone 1-1, Galbiate-Colicoderviese 1-1, Nuova Sondrio-Olgiate Aurora 4-1, Vibe Ronchese-Grentarcadia 1-0.

Classifica

Arcellasco 22, Nuova Sondrio 19, Cavenago 17, Casati Arcore e Biassono 16, Vibe Ronchese 15, Colicoderviese 13, Calolziocorte 12, Agrate 9, Costamasnaga, Lissone 8, Galbiate e Grentarcadia 7, Olgiate Aurora 6,  Concorezzese 4, Missaglia 2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova Sondrio Calcio 6 forte

SondrioToday è in caricamento