rotate-mobile
Prosegue il rafforzamento

Nuova Sondrio, dall'Argentina arriva un carico di fantasia

Il trequartista Brian Rios è uno dei cinque nuovi acquisti ufficializzati dalla società biancazzurra e messi a segno dal ds Christian Salvadori

Non si ferma più la Nuova Sondrio che, dopo aver messo a segno i primi tre nuovi acquisti, ha ufficilizzato in queste ore altri cinque ingaggi di giocatori che andranno a rafforzare la rosa a disposizione di mister Fabio Fraschetti.

Vestirà il biancazzurro Brian Rios, talentuoso fantasista argentino del 1995. "Brian è un giocatore straordinario per qualità. Ha una grande tecnica, abbinata ad una rapidità di piede e di pensiero. Piccolo solo nel fisico, ma grande nell'estro - così lo descrive il ds della Nuova Sondrio Christian Salvadori -. Ha giocato fino alla serie B Argentina. Cresciuto nel Lanus, fucina di talenti, è stato anche protagonista nelle trafile giovanili della nazionale argentina, fino all'Under 18". Per il calciatore, soprannominato “Il Tulo” si tratta della prima esperienza italiana.

Pochi metri più indietro rispetto a Rios, sulle zolle del centrocampo, agirà Franco Pasini, jolly di centrocampo duttile e versatile. "Dinamico ed instancabile motorino del centrocampo - spiega sempre Christian Salvadori -, vanta esperienze in Eccellenza calabrese tra le fila della Palmese. Un infortunio, ne ha condizionato il rendimento nella scorsa stagione, ma questa sarà per lui, occasione di riscatto. Nelle mie squadre utilizzo spesso un giusto mix tra giocatori che vengono da campionati vinti e altri in cerca di rivincita".

I giovani

Inoltre, la Nuova Sondrio continua a cercare anche giovani di prospettiva. In tal senso sarà importante l’arrivo dalla ColicoDerviese di due promettenti classe 2005: Simone Moncecchi, terzino sinistro, e Pietro Zecca difensore centrale adattabile anche al ruolo di terzino destro. "Hanno manifestato grande interesse nel vestire i nostri colori: sono rimasti impressionati nella penultima giornata di campionato, quando vennero a Sondrio, e questo, unito al fatto che li reputo ragazzi ambiziosi con ampi margini di miglioramento, ha fatto si, che le strade prendessero la stessa direzione - racconta il dirigente biancazzurro -. Lavorare bene, come ho sempre detto, porta a questi risultati: ragazzi del territorio che sposano con onore il nostro progetto. Sono sicuro che sarà un crescendo, perché Sondrio deve rappresentare la centralità. Stiamo riportando la chiesa al centro del villaggio".

In quest'ottica inoltre, farà parte della rosa 2023/24 anche Filippo Duca, sondriese ex Olginatese. "Filippo è un ragazzo interessante - conclude Salvadori -, ho cercato di sfruttare una serie di combinazioni a noi propizie e adesso spetterà solo a lui dimostrare sul campo il suo valore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova Sondrio, dall'Argentina arriva un carico di fantasia

SondrioToday è in caricamento