Basket Aprica

Aprica, grande successo per il torneo di basket giovanile

Il torneo rientra nella più ampia operazione di promozione turistica di Aprica, nella stagione estiva, anche attraverso eventi di basket, volley e altre discipline sportive

Il torneo di basket giovanile Aprica 2021 ha fatto centro! Entusiasmo alle stelle, voglia di "scaricare" in campo quanto provato negli allenamenti e di riprendere un'attività agonistica al palo ormai da un anno, a causa delle misure restrittive imposte per contrastare il Covid 19, sono stati alcuni degli ingredienti vincenti della prima edizione del torneo Aprica 2021, organizzato dalla Pro Loco Aprica presieduta da Enrico Natali e dalla Asm 70 Morbegno sul bellissimo campo all'aperto allestito in centro paese dall'amministrazione comunale guidata da Dario Corvi. Fin dalle 9 di sabato si è respirata una bellissima atmosfera, coi 60 bambini delle 4 squadre partecipanti, seguiti da un mini esercito di genitori, pronti a frustare la retina con continuità e a regalare gioia ed emozioni anche ai tanti residenti e turisti accorsi per godersi uno spettacolo puro. Testimonial d'eccezione del torneo sono stati i due play professionisti, i fratelli Andrea e Giovanni De Nicolao. Andrea è il play della Reyer Venezia, con la quale ha vinto lo Scudetto due anni fa e la Coppa Italia l'anno scorso, mentre Giovanni, più giovane di qualche anno, dopo aver giocato nel college americano di S. Antonio è approdato a Varese, sempre in A1. Due campioni che hanno incoraggiato i piccoli cestisti, guardando tutte le partite, parlando e posando col loro per le foto di rito e rispondendo ad alcune domande in un momento conviviale molto carino, organizzato nei pressi del campo da gioco poco prima dell'inizio delle partite della sessione pomeridiana del primo giorno di gioco.

Le parole dei fratelli De Nicolao

"È stato bellissimo vedervi qui e vedervi giocare, con grande entusiasmo, in questo torneo - ha detto Andrea De Nicolao -. E' stato un weekend molto bello di sport ma anche di amicizia, coi ragazzi che hanno avuto modo di stare insieme per tre giorni anche al di fuori del campo. Quest'ultima è stata la cosa più importante. I feedback sono stati positivi, non vedono l'ora di ritornare. Ringrazio il Comune di Aprica e la Pro Loco Aprica per aver creduto in questo progetto e sono certo che, avanti di questo passo, si possano organizzare anche altri eventi".

"È stata una grande prima edizione del torneo - dice Giovanni De Nicolao -, ed è stato proprio bello vedere in campo i ragazzi darsi "battaglia" sempre rispettando le regole del fair play. Per i ragazzi è stato il rientro alle competizioni dopo la lunga pausa forzata, imposta dalle norme anti Covid 19. A vedere le partite, oltre a tanti genitori, ci sono stati anche tanti curiosi in una splendida cornice come quella di Aprica. Mi sono davvero divertito tanto, non vedo l'ora di ripetere l'esperienza l'anno prossimo".

Al via 4 squadre under 13: la Asm 70 Morbegno, la Junior Cà Ossi di Forlì, la Pallacanestro Vigodarzere (Padova) e la Pallacanestro Virtus Luino (Varese).

Nel primo incontro la Pallacanestro Vigodarzere ha battuto la Cà Ossi Forlì per 74- 52 mentre nel secondo i giovani valtellinesi dell'Asm 70 Morbegno, una mista con giocatori provenienti un po' da tutta la provincia di Sondrio, nulla hanno potuto contro la Pallacanestro Virtus Luino, capace di vincere per 83-20. Nel pomeriggio la Pallacanestro Vigodarzere ha battuto l'Asm 70 Morbegno, col punteggio di 76-43, mentre la Pallacanestro Virtus Luino si è sbarazzata di Cà Ossi Forlì per 81-56. E così al termine della prima giornata Pallacanestro Vigodarzere e Palalcanestro Virtus Luino si sono ritrovate in testa con 4 punti davanti a Asm 70 Morbegno e a Cà Ossi Forlì, ferme al palo. Questo ha permesso di vivere domenica una giornata emozionante, coi due incontri che si sono trasformati in due finali. Quella per il primo e il secondo posto è stata bellissima e combattuta fin dalle prime battute. Al termine di 40' di spessore, la Pallacanestro Vigodarzere ha superato la Pallacanestro Virtus Luino per 68-60 vincendo il torneo. Terza piazza per Cà Ossi Forlì che ha superato l'Asm 70 Morbegno per 73-57. Al termine le premiazioni. Assegnato anche l'MVP (Most Valuable Player), il miglior giocatore del torneo, a Federico Cattapan, giocatore della Pallacanestro Vigodarzere che ha letteralmente incantato con un repertorio di numeri di alta classe. Oltre ai trofei, le prime quattro squadre classificate hanno ricevuto anche una medaglia ricordo, la maglietta dell'evento e alcuni gadget offerti dallo sponsor tecnico Panzeri Sport. Al di là dell'aspetto sportivo, questo evento è importante per la promozione turistica di una località come Aprica che ha deciso di puntare forte su sport e turismo e, nello specifico, su camp, tornei e iniziative varie di basket, volley e altre discipline sportive. Nel fine settimana, da venerdì a domenica, hanno soggiornato ad Aprica, in occasione del torneo, circa 130 persone.

Corvi: "Un grazie a tutti quanti hanno contribuito"

"È stata una bellissima due giorni di sport - ha detto il Sindaco dell'Aprica Dario Corvi - e nello specifico di basket giovanile. Questo torneo rientra nella più ampia operazione che ci vede impegnati nella promozione turistica di Aprica, nella stagione estiva, anche attraverso eventi di basket, volley e altre discipline sportive. Un ringraziamento va ai ragazzi, agli allenatori e ai dirigenti delle 4 società presenti che ci hanno dato fiducia e hanno partecipato a questa prima edizione del torneo. Un grazie a tutti quanti hanno contribuito all'organizzazione di questo evento che spero sia il primo di una lunga serie".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aprica, grande successo per il torneo di basket giovanile

SondrioToday è in caricamento