Basket Aprica

I giganti del basket ad Aprica per una settimana di allenamenti

La proposta, dedicata ai giocatori professionisti senza contratto, ha unito gli aspetti tecnico, mentale e atletico con un occhio attento anche alla corretta dieta alimentare

I giganti del basket all’Aprica per un allenamento congiunto di alta specializzazione più unico che raro: quello che si è tenuto la scorsa settimana nella località turistica valtellinese si avvicina molto a quanto negli USA si fa ormai da molti anni cioè allenarsi nei fondamentali e migliorare per farsi trovare ancora più pronti e agguerriti quando inizia la stagione. E per chi è ancora senza contratto o in attesa di definire quello giusto questa è un’occasione per ritrovare la forma e poter poi essere al top.

La genesi dell'iniziativa

L’idea è venuta al manager Andrea Ricci, fondatore della Pressing Basketball Agency, società che cura gli interessi di molti giocatori di basket tra i quali i fratelli Andrea e Giovanni De Nicolao, il primo play della Reyer Venezia e il secondo della Pallacanestro Varese presenti anche loro all’Aprica per il “clinic”. Ricci ha rispolverato un’idea già messa in pratica anni fa. “Si, ho ripreso un progetto già messo in pratica intorno al 2005 coi miei atleti, - racconta Ricci - grazie anche all’impulso di Andrea De Nicolao che mi ha un po’ “spinto” a riproporre l’iniziativa. In pratica è una settimana in cui i giocatori lavorano sul campo con professionisti di alto livello, chiamati appositamente per loro e a loro disposizione. Tutti i ragazzi sono giocatori legati alla mia agenzia, alcuni sono già professionisti affermati, altri giocano da Pro e i più giovani lavorano per riuscire ad entrare nel mondo dei Pro”.

L'accoglienza di Aprica

Anche Aprica si è dimostrata all'altezza dei giocatori sul parquet e dei tecnici che li hanno seguiti: “Abbiamo trovato una grandissima ospitalità, servizi al top e tanta disponibilità. - prosegue Ricci - Un grazie va a tutta l’amministrazione comunale, ma vorrei spendere un ringraziamento particolare al consigliere Alessandro Damiani che ci ha seguito passo dopo passo. Ci siamo trovati veramente benissimo, allenandoci al meglio su un parquet di livello posto in un bel palazzetto, le strutture ricettive sono ottime, tutto è filato liscio. Siamo pronti a ripetere l’iniziativa anche l’anno prossimo”.

pga camp 20215639-2

La settimana

“Il “capo” dello staff tecnico è il varesino “Cedro” Galli, coach di grande esperienza, l’anno scorso vice di De Raffaele a Venezia e il prossimo anno vice di Remondino a Tortona in A1. Lo staff è composto anche da Spiro Leka (capo allenatore di Ferrara in A2), Alberto Serra (capo allenatore a Faenza in serie B), Simone Lilli (vice allenatore di Boniciolli a Udine); il preparatore atletico è Matteo Salle (assistente preparatore atletico della Reyer Venezia).

Nel corso della settimana ci sono state anche altre figure professionali importanti quali il mental coach Guido Bresolin e un nutrizionista. Inoltre, è stato presentato anche un progetto relativo ad eventuali assicurazioni che i ragazzi devono stipulare per salvaguardare il loro lavoro. Tutte cose importanti.

"Lo scopo della settimana non è quello di cambiare la tipologia di giocatore ma sicuramente farsi dare dei consigli da professionisti può essere utile. Alla fine della settimana ogni giocatore ha avuto in dote un book operativo nel quale siano presenti tutti gli aspetti: quello tecnico, quello atletico, quello nutrizionistico e quello mentale”. - ha concluso Andrea Ricci 

pga camp 20215649-2

Aprica quest’anno ha rotto gli indugi, gettandosi a capofitto nell’organizzazione di eventi sportivi, tornei di basket giovanili, camp estivi e, appunto, questo clinic della Pressingba di Andrea Ricci, per la promozione turistica della località. Una linea sposata dall’amministrazione guidata da Dario Corvi che ha già dato buoni frutti e che contiunuerà anche nelle prossime stagioni. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I giganti del basket ad Aprica per una settimana di allenamenti

SondrioToday è in caricamento