Mercoledì, 23 Giugno 2021
Sport

Corre il nuovo Sondrio Calcio, ecco il mister: in panchina torna Luca Colombo

È un ritorno per l'allenatore capace di portare i biancazzurri in Serie D tre anni fa: «Con grande fiducia ed entusiasmo che ho accettato la proposta fattami dalla società guidata da Michele Rigamonti, con la quale mi sento di condividere gli ideali. Far star bene i ragazzi in un ambiente sano, dove lo sport sia veicolo di crescita e serenità è sicuramente un’ambizione in cui mi ritrovo pienamente»

Luca Colombo è il nuovo allenatore del Sondrio Calcio. L’accordo con il tecnico classe 1984 del capoluogo è stato raggiunto nel pomeriggio di sabato 8 maggio, all'indomani dell'annuncio dell'acquisto della società da parte dell’imprenditore Michele Rigamonti.

L’ex difensore biancazzurro, protagonista di cinque stagioni in campo con la maglia della squadra sondriese, torna a sedere sulla panchina dopo l’esaltante esperienza vissuta a partire dal 26 maggio 2017, quando venne chiamato dall’ex presidente Oriano Mostacchi a guidare una squadra che con un gioco equilibrato, efficace, a tratti travolgente era riuscita a far innamorare un’intera città, coronando il sogno della serie D al termine di un campionato vissuto sempre al vertice.

La carriera calcistica di Luca Colombo ha avuto inizio nelle giovanili del Sondrio, prima del passaggio dalla categoria Esordienti nelle file del Lecco all’epoca in serie C. Esaurita la parentesi di Olginate in serie D, il nuovo mister biancazzurro ha vissuto l’annata 2003-2004 nelle file dell’Inter Primavera, confrontandosi negli allenamenti con giocatori esperti come Javier Zanetti, Alvaro Recoba o Christian Vieri. La sua carriera è proseguita in serie C1 con il Sora e per due stagioni successive al Chiasso in serie B svizzera, dove con Attilio Lombardo come allenatore è stata sfiorata la promozione in serie A.

Rientrato in Italia, Colombo ha giocato in serie D con Oggiono, Casteggio, Sanluri, Fiorenzuola, Asti prima del ritorno a Sondrio a 27 anni, dove per cinque stagioni ha vestito la maglia biancazzurra, prima di approdare sulla panchina delle squadre giovanili e successivamente della prima squadra.

La sua esperienza come allenatore si è sviluppata successivamente nella squadra piemontese di Stresa e lo scorso anno all’Olginatese, prima che la pandemia ne interrompesse l’attività.

«È con grande fiducia ed entusiasmo che ho accettato la proposta fattami dalla società guidata da Michele Rigamonti, con la quale mi sento di condividere gli ideali, i valori che la spingono a far ripartire il calcio nel capoluogo – sono le prime parole di Colombo -. Far star bene i ragazzi in un ambiente sano, dove lo sport sia veicolo di crescita e serenità è sicuramente un’ambizione in cui mi ritrovo pienamente. Allenare dove sei nato ha un sapore diverso e metterò tutto il mio impegno per rispettare quei tifosi che dedicano il loro tempo a incitare la squadra».

«Costruire una squadra da zero non mi preoccupa – prosegue il tecnico biancazzurro -, tanti giocatori valtellinesi possono far parte del progetto su cui lavoreremo, ma è sicuro che a loro chiederò massimo impegno, lo stesso che metterò io. Ricordo che nell’anno della promozione in serie D nell’organico figuravano 14 giocatori cresciuti nel settore giovanile del Sondrio. Certo, non abbiamo la bacchetta magica, ma puntiamo a creare entusiasmo nei ragazzi dopo un periodo contrassegnato dalla pandemia».

Grande soddisfazione è stata espressa da Michele Rigamonti e dai suoi collaboratori per l’accordo raggiunto, primo tassello per la costruzione di un obiettivo importante come ricordato nella presentazione ufficiale del nuovo corso presso il campo alla Castellina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corre il nuovo Sondrio Calcio, ecco il mister: in panchina torna Luca Colombo

SondrioToday è in caricamento