rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Profeti in patria / Chiesa in Valmalenco

Incetta di podi per i campioni di casa al Valtellina Orobie

Nell'Individual Race valida per l'Ismf World Cup Ski Mountaineering Manuela Pedrana ha conquistato il successo tra le Under 20 precedendo la compagna Silvia Berra

Dopo la cerimonia d'inaugurazione di ieri, questa mattina i più grandi interpreti dello scialpinismo hanno iniziato a fare sul serio disputando nella Ski area Palù a Chiesa in Valmalenco l'Individual Race, prima prova del Valtellina Orobie, tappa valida per l'Ismf  World Cup Ski Mountaineering.

C'erano grandi aspettative per gli atleti di casa che, puntualmente, non hanno deluso le attese.

Le gare Under 20

In particolare, si è assistito a un autentico dominio nella prova Under 20 femminile in cui ha trionfato Manuela Pedrana (Alta Valtellina), davanti alla compagna di nazionale Silvia Berra (Polisportiva Albosaggia). A completare il podio, la spagnola Maria Costa Diez.

Sempre nella stessa categoria, ma al maschile, il portacolori della Polisportiva Albosaggia Rocco Baldini è riuscito a salire sul terzo gradino del podio, preceduto dallo spagnolo Raduan Ivern, che ha chiuso la sua fatica al secondo posto, e dal norvegese Dalset Lodoe che si è aggiudicato la vittoria.

podio u20 maschile-3

Le prove Senior  

Nelle gare Senior, finale "thrilling" al maschile: l'italiano Matteo Eydallin ha infatti tagliato davanti a tutti il traguardo, ma, a causa di una penalità è stato retrocesso in seconda posizione con il successo andato così al francese Xavier Gachet alla seconda vittoria consecutiva in Coppa del Mondo. Terzo il valtellinese Michele Boscacci che bissa così il podio ottenuto pochi giorni fa a Morgins. Sesto Robert Antonioli, mentre a completare la top-ten è stato Nicolò Ernesto Canclini.

Nella prova femminile, nessuna valtellinese nè italiana sul podio: affermazione per la francese Axelle Gachet-Mollaret, con l'argento alla svedese Tove Alexandersson e il bronzo all'altra transalpina Emily Harrop. Migliore delle azzurre Alba De Silvestro, quarta, mentre Giulia Murada ha chiuso la sua fatica in ottava posizione con Giulia Compagnoni piazzatasi, invece, dodicesima.

Gli Under 23

Infine, tra gli Under 23, al femminile dominio azzurro con il primo posto di Lisa Moreschini e il secondo di Katia Mascherona, con la francese Mallaurie Mattana che ha completato il podio; al maschile, argento per Matteo Sostizzo e bronzo per Giovanni Rossi, dietro al vincitore di giornata, l'austriaco Paul Verbnjack.

Sabato si tornerà a gareggiare con la Sprint Race in programma a Caspoggio

podio u23 femminile-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Incetta di podi per i campioni di casa al Valtellina Orobie

SondrioToday è in caricamento