È il piccolo Gabriele il simbolo della ripartenza del Morelli dopo l'emergenza covid

È un vispo maschietto di 4,1 chilogrammi di peso il primo nato all'Ospedale Morelli di Sondalo dopo la riapertura del Punto nascita

È un vispo maschietto forte dei suoi 4,1 chilogrammi di peso il primo nato all'Ospedale Morelli di Sondalo dopo la riapertura del Punto nascita il 1° luglio, il parto è avvenuto nel tardo pomeriggio di venerdì scorso: Gabriele, questo il nome scelto, e la sua mamma, Andrea Bonseri, godono di ottima salute. Un evento salutato con gioia da tutto il reparto che sin dalla mattina ospitava quattro donne in travaglio, ma il maschietto di Bormio ha battuto sul tempo Caterina e Filippo, venuti alla luce soltanto il giorno successivo.

Per il Presidio ospedaliero è un bel segnale. A seguito della trasformazione in ospedale covid-19, avvenuta all'inizio di marzo, il Punto nascita era stato temporaneamente sospeso a tutela di mamme e bambini e i parti concentrati all'Ospedale di Sondrio, lasciando il reparto operativo per le sole urgenze.

La storia di Gabriele

Per mamma Andrea e papà Gianni Derosas, un cognome che tradisce le origini sarde, sposati da meno di due anni, è il primo figlio: entrambi lavorano a QC Terme a Valdidentro, dove si sono conosciuti, lui come cuoco da dieci anni, lei nel centro benessere. Per la coppia è una gioia immensa dopo una gravidanza vissuta con qualche preoccupazione per l'evolversi dell'emergenza sanitaria. La futura mamma ha seguito con scrupolo le regole per la sicurezza trascorrendo le sue giornate perlopiù a casa con uscite nei dintorni solo per brevi passeggiate, che ha allungato dopo la fine del lockdown.

«Il termine era fissato per il 29 giugno ma ho sperato che tardasse per poter partorire a Sondalo, vicino a casa - confessa mamma Andrea -. Qui mi sono trovata benissimo: sono stati tutti molto gentili e professionali, anche durante l'emergenza sanitaria, davvero impeccabili».

Per il neo papà la soddisfazione di pulire e vestire il figlio appena nato dopo essere stato vicino alla moglie durante il travaglio ma non per il parto, avvenuto con taglio cesareo. A casa, a Bormio, il piccolo Gabriele è atteso dalla  nonna, dagli zii materni e dai tanti amici della coppia ma è festa grande anche a Sennori, in provincia di Sassari, dove papà Gianni è nato e cresciuto: nonni, bisnonni e zii lo vedranno tra qualche mese, non appena potrà viaggiare.

Equipe-2

Dopo Gabriele, l'équipe guidata dalla dottoressa Rosa Maria Di Lauro, formata da medici, ostetriche e infermiere, ha seguito la nascita di altri sei bambini: Caterina, Filippo, Kruna, Alessandro Libero, Luca Alexandro e Matteo. «L'attività è ripresa a pieno ritmo, nelle stesse modalità e secondo la medesima organizzazione del periodo precedente alla sospensione per il covid - spiega la dottoressa Di Lauro -. Siamo tutti felici per la riapertura del Punto nascita: abbiamo avuto due cesarei, di cui uno in urgenza e cinque parti naturali in pochi giorni, senza nessun problema. È una grande soddisfazione per tutti noi».

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
SondrioToday è in caricamento