Scuola, la lettera del Comune di Sondrio: «Ragazzi affrontate l’anno con serenità, non vivete nella paura del virus»

Il pensiero del sindaco Marco Scaramellini e degli assessori Fratta e Rossatti

Il sindaco di Sondrio, Marco Scaramellini

Tornano a scuola gli studenti della provincia di Sondrio dopo 7 mesi di lontanza forzata a causa dell'emergenza sanitaria da covid-19. Di seguito la lettera scritta dal sindaco del capoluogo, Marco Scaramellini, insieme agli assessore alla Cultura, Educazione e Istruzione, Marcella Fratta, ed alle politiche giovanili, Lorena Rossatti.

Care Studentesse e Studenti, gentilissime Famiglie, 

spesso apprezziamo quello che abbiamo nel momento in cui ci viene a mancare. Nei giorni del lockdown tutti voi avete constatato quanto sia importante la scuola, non solo per lo sviluppo cognitvo e culturale ma anche perché la scuola favorisce una adeguata crescita psico-socio-affetiva ed emozionale. Immaginiamo con quale trepidazione attendiate di ritrovare docenti e compagni. Durante l’estate l’Amministrazione Comunale si è prodigata assieme ai vostri Dirigenti nel sistemare gli edifici al meglio, in modo da farvi trovare ambienti accoglienti e rispettosi di tutte le misure necessarie al contenimento della diffusione del virus Covid 19.

Confidiamo nel vostro impegno al rispetto delle regole, in modo che l’anno scolastico sia sempre in presenza e che tutti voi dimostriate il senso di responsabilità che vi aiuti a guardare oltre la vita del singolo e vi faccia capire la necessità di essere solidali e responsabili. Vi invitiamo a seguire le indicazioni che i vostri Dirigenti vi comunicheranno in merito alle procedure di entrata ed uscita ben definite, protocolli di pulizia, igienizzazione e sanificazione, scaglionamento di orari ed altro ancora. 

Come Amministrazione Comunale continueremo ad essere al vostro fianco ricordando che le parole chiave perché l’anno scolastico dia i suoi frutti e vi formi come futuri cittadini consapevoli sono responsabilità, impegno  e speranza. Lavorate con costanza per essere pronti a costruire il futuro del nostro Paese. Come Amministratori lavoriamo ponendo la scuola al centro, cercando di predisporre le risorse necessarie al buon funzionamento, e a voi studenti spetta il compito di impegnarvi con passione e continuità, non solo per imparare, ma anche per crescere come persone; i vostri insegnanti hanno il compito di guidarvi e le vostre famiglie di sostenervi e incoraggiarvi.

Affrontate l’anno con serenità, non vivete nella paura del virus perché adottando i comportamenti adeguati si andrà verso la soluzione del problema. Contribuite alla sicurezza di tutti assumendo comportamenti responsabili ed inclusivi. Rendeteci orgogliosi di voi.

Buono studio e buon lavoro.

Il Sindaco
Marco Scaramellini

L’Assessore alla Cultura, Educazione e Istruzione
Marcella Fratta

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’Assessore alle politiche giovanili
Lorena Rossatti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Droga, arrestati quattro insospettabili

  • Ecco l'autunno: freddo, neve e grandine in provincia di Sondrio

  • Coronavirus a scuola, una nuova classe in quarantena a Valfurva

  • Coronavirus, nuovo caso all'Alberti di Bormio: un'altra classe in quarantena

  • Coronavirus, crescono i casi di positività in Valtellina e Valchiavenna

  • Coronavirus, al Morelli ricoverati sopratutto anziani delle case di riposo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento