Sabato, 20 Luglio 2024
Scuola Morbegno

La formazione professionale innovativa per un futuro sostenibile del territorio

La riflessione in un convegno organizzato a Morbegno. Menegola: "La formazione professionale ha un ruolo importante e garantisce qualità e inclusione"

Si è svolto nella mattinata di mercoledì 3 maggio presso l’Auditorium di S. Antonio di Morbegno, il convegno “Formazione professionale innovativa sostenibile per il futuro del territorio” promosso da Enaip Morbegno e PFP Valtellina. Un parterre molto ricco che ha visto la partecipazione di rappresentanti delle istituzioni, delle imprese, delle associazioni di categoria e del mondo della scuola e della formazione. Sono infatti intervenuti, coordinati dalla giornalista Barbara Gerosa, il presidente della Provincia di Sondrio Davide Menegola, il sindaco di Morbegno Alberto Gavazzi, Loretta Credaro e Marco Bonat, rispettivamente presidente e segretario generale della Camera di Commercio Sondrio, Annalisa Rainoldi, presidente Categoria del “Legno” di Confindustria Lecco e Sondrio, Roberto Galli, presidente Federalberghi Sondrio, Johnny Oregioni, vice presidente Confartigianato imprese Sondrio, Teresa Pucci, direttore di stabilimento Baker Hughes di Talamona, Enrico Millefanti, coordinatore ITS-IFTS Enaip Lombardia, Pierangelo Reguzzoni, coordinatore ITS Red Academy Varese, Alessandra Gelmini di Officina 11, Ilenia Brenna, Direttrice Enaip Como e Cantù, Aldo Dattomi, Amministratore Delegato Legnotech spa, oltre a Evaristo Pini di PFP Valtellina,  Giovanni Colombo e Andrea Donegà di Enaip.

Importante l’intervento del presidente Menegola: "La politica deve occuparsi di educazione perché educare e formare al lavoro sono valori fondamentali per dare risposte alle esigenze della società nel suo insieme. La Provincia ha la competenza di interagire con il territorio per offrire risposte pratiche e di prospettiva. Ovviamente per una realtà come la nostra, puntare sulla qualità diventa un fattore decisivo. La formazione professionale ha un ruolo importante che garantisce, appunto, qualità e inclusione e ha pari dignità con gli altri percorsi scolastici anche perché il lavoro ha ancora una funzione sociale fondamentale. Occasioni come quella di oggi sono necessarie per fare rete in modo strutturato, obbiettivo che ci siamo prefissati come Provincia".

da sx giovanni colombo - evaristo pini - barbara gerosa - davide menegola - marco bonat

"Oggi siamo al centro di tre transizioni epocali, ambientale, tecnologico-digitale e demografica, che hanno come comune denominatore il lavoro che le attraversa tutte. Quando si parla di lavoro, quindi, si deve parlare anche di formazione. Ecco, il convegno vuole essere il primo momento per riunire tutti i soggetti che hanno a cuore giovani, scuola e lavoro per costruire sinergie che possano dare risposte al bisogno di competenze delle imprese, collocare i ragazzi e contribuire ad affinare le professionalità con la formazione continua. Il tutto, ovviamente, cogliendo gli aspetti innovativi che un territorio come questo offre", spiega Andrea Donegà, direttore di Enaip Morbegno.

Gli fa eco Evaristo Pini, direttore del PFP Valtellina «c’è una contraddizione di fondo da risolvere se vogliamo rispondere alle esigenze di imprese, ragazzi e famiglie e cioè il fatto che le aziende giustamente continuano a esprimere bisogno di manodopera e competenze ma le iscrizioni ai corsi di formazione professionale sono in calo. Bisogna agire fortemente a livello di orientamento nelle scelte di giovani e famiglie per rappresentare il valore di un mondo formativo che può aprire a numerose opportunità». 

da sx roberto galli - johnny oregioni - bryan pace -loretta credaro - annalisa rainoldi

Il convegno, quindi, ha trattato non solo i temi della formazione a livello scolastico, come il percorso IeFP di operatore turistico, sportivo e culturale, che Enaip è pronto a lanciare, presentato dalla propria docente Barbara Gerosa docente di Enaip Morbegno, ma anche quelli rivolti agli adulti nel mondo del lavoro, con uno sguardo di prospettiva su possibili percorsi formativi che possono essere costruiti e offerti ai ragazzi al termine dei loro studi scolastici superiori e che possano valorizzare il territorio e dare risposte alle esigenze di innovazione delle imprese come il corso IFTS sull’impiantistica rivolta all’edilizia green e pensato da Enaip in collaborazione con PFP Valtellina e Fondazione Red. Giovanni Colombo, Direttore Generale di Enaip Lombardia chiude ricordando come "la Valtellina è un territorio dove si possono fare, e vincere, le scommesse come quella che abbiamo fatto sulla bioedilizia riuscendo a far frequentare ai ragazzi il quarto anno in apprendistato. Ci auguriamo che questo sia l’inizio di un percorso per condividere con istituzioni e associazioni progettualità e interventi che guardino al futuro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La formazione professionale innovativa per un futuro sostenibile del territorio
SondrioToday è in caricamento